Cosa vedere a Mosca

Mosca

Mosca è una delle destinazioni più enigmatiche d’Europa, protagonista di una storia affascinante e di un’architettura colorata e maestosa che non troverai in nessun’altra parte del mondo.

Mosca potrebbe essere una delle città più popolose del mondo con oltre 11 milioni di abitanti, ma questo non ha incrinato le sue radicate tradizioni culturali e sociali. Percorrendo le strade di ciottoli della Piazza Rossa o le rive del fiume Moscova la mattina presto sembrerà di passeggiare a ritroso nei secoli.

Ti stai chiedendo cosa vedere a Mosca? L’architettura zarista, le chiese imperdibili e le opportunità di shopping glamour si fondono insieme per un’esperienza visiva che non dimenticherai. Se sei alla ricerca di suggerimenti su cosa vedere e fare a Mosca, ti consigliamo le attrazioni imperdibili della città.

Dove si trova Mosca

Mosca, Moskva nella lingua nativa, è la capitale della Russia, situata nell’estremo ovest del paese. Da quando è stata menzionata per la prima volta nelle cronache del 1147, Mosca ha svolto un ruolo fondamentale nella storia russa. Divenne la capitale della Moscovia (il Gran Principato di Mosca) alla fine del XIII secolo; per questo, gli abitanti di Mosca sono conosciuti come moscoviti.

Oggi Mosca non è solo il centro politico della Russia, ma anche la città più popolosa del paese e la sua capitale industriale, culturale, scientifica ed educativa. Per più di 600 anni Mosca è stata anche il centro spirituale della Chiesa ortodossa russa. La dissoluzione dell’URSS portò a Mosca un enorme cambiamento economico e politico, insieme a una significativa concentrazione della ricchezza della Russia.

Cosa vedere e fare a Mosca

Mosca è una città dove regnano (e affascinano) gli opposti. Molti posti trasmettono ancora tutta la regalità del passato, che sembra convivere armoniosamente con la cultura pop moderna e gli imponenti grattacieli. Se però non vuoi perdere le attrazioni più importanti, ecco una breve selezione di cosa vedere a Mosca.

Il Cremlino

Cremlino

Cremlin and Moscva River” by anutkak43 is marked with CC BY 2.0.

La struttura più riconoscibile di Mosca è senza dubbio il Cremlino, un complesso fortificato del XV secolo che copre un’area di 275.000 metri quadrati circondato da mura costruite nel 1400. Il Gran Palazzo del Cremlino, che conta oltre 700 stanze, era un tempo dimora della famiglia dello zar ed è ora la residenza ufficiale del presidente della Federazione Russa, sebbene la maggior parte dei capi di stato scelga di risiedere altrove.

Bolshoi Theatre

Bolshoi Theatre

File:Moscow Bolshoi Theatre 2011.JPG” by Alexey Vikhrov is marked with CC BY 3.0.

Il Teatro Bolshoi ospita la più grande e una delle più antiche compagnie di balletto e opera del mondo. Sebbene il teatro abbia subito diversi importanti lavori di ristrutturazione nel corso del secolo scorso, tra cui uno recente nel 2011 per ripristinare alcuni dettagli architettonici imperiali, conserva ancora tutta la sua imponenza neoclassica.

Il GUM

GUM

File:Moscow GUM Middle Line view from 2nd floor.jpg” by A.Savin (Wikimedia Commons · WikiPhotoSpace) is marked with CC BY-SA 3.0.

Il centro commerciale più antico e raffinato di Mosca è un’autentica meraviglia architettonica. Il GUM (abbreviazione di Glávnyj Universálnyj Magazín o “Main Universal Store”) è stato costruito alla fine del 1800 in stile neo-russo sfoggiando un elaborato scheletro d’acciaio e 20.000 pannelli di vetro che formano un tetto ad arco. L’edificio è altrettanto imponente all’esterno, con tutti e tre i livelli rivestiti in marmo e granito.

Il Mausoleo di Lenin

Mausoleo di Lenin

Mausoleo de Lenin desde la puerta principal del GUM” by pegatina1 is marked with CC BY-ND 2.0.

Nella lista ideale delle cose da vedere a Mosca, non può mandare il Mausoleo di Lenin, l’ultima dimora del leader sovietico Vladimir Lenin, occupa un posto centrale nella Piazza Rossa. Il suo corpo è ospitato nel mausoleo dalla sua morte nel 1924 e, sebbene il piano originale prevedesse la sua sepoltura dopo un breve periodo di esposizione pubblica in lutto, è diventato il mausoleo definitivo. Sebbene una visita al mausoleo sia certamente insolita, è diventata un must per gli appassionati di storia che cercano di capire come l’eredità di Lenin abbia davvero cambiato la nazione.

Piazza rossa

Piazza rossa

File:Mosca-Piazza Rossa 14.jpg” by Massimilianogalardi is marked with CC BY-SA 3.0.

Un’altra cosa imprescindibile da vedere a Mosca è la Piazza Rossa. Tutte le strade principali di Mosca partono dalla Piazza Rossa, quindi è facile capire perché sia considerata il cuore della città. Un enorme spazio di 330 metri per 70 metri, fiancheggiata dal Cremlino, il Mausoleo di Lenin, due cattedrali e il Museo storico statale. Nel 1945 qui si tenne una massiccia parata per celebrare la sconfitta della Germania nazista da parte delle forze armate sovietiche.

Mosca offre una vastissima attrattiva per i viaggiatori di ogni genere, ma questa lista è un ottimo punto di partenza per sapere cosa vedere a Mosca.

Da Mosca a San Pietroburgo

Se ti trovi in visita in Russia per più giorni, sarebbe un peccato scegliere tra Mosca e San Pietroburgo: queste due grandi città sono ben collegate ed entrambe hanno qualcosa di unico da offrire.

I treni circolano regolarmente, di giorno e di notte, collegando la stazione Moskovsky di San Pietroburgo e la stazione di Leningrado a Mosca. Il modo più veloce per viaggiare è il treno Sapsan, un treno moderno e confortevole che impiega poco meno di quattro ore di viaggio. Ci sono anche treni di lusso: il Grand Express e la Freccia Rossa, con prezzi decisamente più alti.

Nonostante la breve distanza, ci sono voli frequenti tra Mosca e San Pietroburgo. Il tempo di percorrenza è di circa 1,5 ore. I prezzi variano a seconda della compagnia aerea e con quanto anticipo si prenota. Il tempo di percorrenza complessivo, compreso il trasferimento da e per gli aeroporti, sarà probabilmente più lungo rispetto al treno ad alta velocità. D’altra parte, gli aerei sono ovviamente un’opzione migliore per i viaggi notturni, quando i treni ad alta velocità non sono in funzione.

Cosa mangiare a Mosca

Dagli gnocchi sostanziosi ai dolci colorati, Mosca serve delizie culinarie un grado di conquistare anche i palati più esigenti. Se sei pronto ad assaggiare le delizie culinarie tradizionali russe, ecco cosa dovresti provare a Mosca.

Pelmeni

Gli gnocchi sono popolari in tutta l’Europa orientale, ma ciò che distingue la versione russa è la forma semicircolare e la sottigliezza dell’impasto. Ripieni di carne macinata, cipolla ed erbe aromatiche, i pelmeni si gustano con burro fuso, panna acida, salsa di pomodoro o aceto, a seconda del ristorante.

Borshch Moskovsky

La barbabietola è l’ingrediente principe di questo piatto. Amata dagli slavi, questa zuppa acida si è diffusa in lungo e in largo in tutta l’Europa orientale, con diverse rivisitazioni locali. Mosca ha una versione tutta sua: aspettati di trovare pezzi di manzo, prosciutto e salsiccia viennese nel brodo.

Blini

Simili alle crepes, queste tradizionali frittelle russe sono sottilissime. Realizzate con farina di frumento o di grano saraceno, vengono servite dolci o salate, con ingredienti/aggiunte come marmellata, panna acida, burro e caviale. Dopo la cottura vengono piegate ordinatamente in triangoli, quadrati o semplicemente arrotolate.

Kasha

Questo tipico porridge consumato per la colazione è tradizionalmente a base di grano saraceno friabile che è stato addensato con acqua o latte e condito con burro. Viene spesso servito con cipolle fritte, o con zucchero e latte.

Shchi

La zuppa di cavoli esiste dal IX secolo ed è una parte importante della cultura russa, di solito gustata in estate. Questo piatto può essere preparato in un’ampia varietà di modi: con o senza carne, con il pesce o le verdure arrostite.

Pirozhki

Gustati come spuntino, questi grandi panini al forno o fritti sono in genere farciti con carne di manzo, ma vengono anche con altri ripieni, come salmone, purè di patate, funghi, cipolle e uova o cavolo. I ripieni a base di dolci includono frutta, marmellata o ricotta.

Nalivka

Utilizzato come bevanda sin dal 18° secolo, questo liquore dolce viene fatto in casa mescolando vari frutti e bacche con la vodka. Può essere preparata con qualsiasi tipo di frutta e una miscela di zucchero, anche se la variante più popolare è con ciliegie e miele. Nalivka viene spesso servita come dessert, con il tè o per accompagnare i dolci.

Articoli consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.