Visitare Lubiana, la capitale della Slovenia

Lubiana

Capitale della Slovenia indipendente dall’ex Jugoslavia dal 1991, centro economico e culturale della Slovenia con circa 280.000 abitanti, la città di Lubiana è un crocevia di culture per la sua posizione geografica – tra l’Europa occidentale e i paesi balcanici dell’Europa orientale – e ambita da tutti gli imperi dall’epoca romana agli Asburgo.

Nonostante i traumi vissuti nel corso della sua storia, Lubiana ha conservato un centro storico intatto, una cultura influenzata dal patrimonio austriaco e italiano e un patrimonio architettonico inestimabile.

Non rimarrai senza cose da fare quando verrai a visitare Lubiana, ma abbiamo comunque creato una mini-guida di cose da fare e vedere a Lubiana, nel caso fossi indeciso.

Cosa vedere a Lubiana

Questa capitale europea è una città a misura d’uomo, molto vivace, con un’impronta “nordica”: tante piste ciclabili, strade pulite e cittadini rispettosi. Inoltre, Lubiana è stata designata Città verde europea nel 2016. Se la prima impressione svela i fasti architettonici del passato comunista, il cuore della città è assolutamente affascinante.

Il centro storico

Percorrendo le strade lastricate del centro storico, potrebbero venirti alla mente le atmosfere della Vienna asburgica. Tutto è organizzato, pulito, curato e colorato. Nell’abbondanza di caffè e terrazze, dai un’occhiata al municipio barocco e alla sua torre dell’orologio del 18° secolo, a Gornij Trg e alla fontana, alla Fontana dei Tre Fiumi Carniolani, al Palazzo dei Cavalieri della Croce. Sulle banchine si trova il Triplo Ponte (Tromostovje) in un misto di architettura barocca e Art Nouveau.

Castello di Lubiana

Venire a visitare Lubiana senza vedere il suo castello è impensabile. Questa grande fortezza del 12° secolo – conosciuta come Ljubljanski grad – è assolutamente da vedere. Ospita un museo e offre una vista panoramica della città dalla torre. Arroccato in cima alla collina nel centro della città, il castello è costruito su un’area abitata dal 1200 a.C. Ci si arriva a piedi – per una bella passeggiata urbana – o in funicolare.

Moli di Lubiana

Lubiana

Il fiume Ljubljanica rende piacevole passeggiare sulle sue banchine, sotto i tre ponti della piazza centrale. Si può navigare su di essa in canoa e SUP, per vedere la città da un altro punto di vista. Il fiume è costellato di numerose terrazze dove sedersi all’ombra dalla primavera all’autunno: birre, caffè, gelati, in un polmone di verde al riparo dalle auto.

Cosa fare a Lubiana

Piacevole da visitare e da vivere, Lubiana si presta a passeggiate, nelle vie pedonali del suo centro storico, lungo il suo fiume smeraldo Ljubljanica o nei suoi vari musei. È anche una città dinamica e giovane, che invita ad uscire la sera o a scoprire la gastronomia locale.

Visitare il Museo Ferroviario

Non sai cosa fare a Lubiana? Ti piace il treno e la storia del trasporto ferroviario? Visita il Museo Ferroviario (Železniški muzej), situato a 1,5 chilometri dal centro della città. Qui troverai una quindicina di locomotive a vapore, dove è possibile salire per vedere i vagoni di 100-150 anni fa. Altre locomotive sono esposte all’esterno, in enormi magazzini abbandonati.

Passeggiare al parco Tivoli

Quest’area verde è più ampia di quella del centro città: se non sai cosa fare a Lubiana, la capitale verde d’Europa 2016, vai a nord-ovest per trovare questo gigantesco Parco Tivoli e la sua foresta omonima. Salendo in cima a una delle collinette del parco, avrai una vista superba sulla città. Prendi i piccoli sentieri per uscire dai sentieri battuti.

Visitare Metelkova Mesto

“Metelkova Mesto, Ljubljana – Slovenia” by -marika bortolami- is licensed under CC BY 2.0

Punto di riferimento culturale della città, il quartiere di Metelkova è uno dei più sorprendenti di Lubiana. Ex caserma militare jugoslava trasformata in un centro culturale alternativo, oggi ospita la maggior parte degli eventi artistici della città, dove concerti e mostre dipingono il ritratto di un luogo underground. È qui, in questo luogo molto apprezzato dai giovani sloveni, che abitanti e visitatori si muovono secondo uno scenario alternativo, discreto ma promettente.

Quando visitare Lubiana

Lubiana è strategicamente situata in una conca alle soglie delle Alpi e occupa una posizione centrale quasi perfetta che funge da crocevia per le altre grandi regioni della Slovenia, il che significa che è influenzata dai quattro microclimi prevalenti del paese.

A Lubiana piove quasi tutto l’anno. I mesi più piovosi sono settembre e ottobre; i mesi più secchi vanno da gennaio ad aprile. La temperatura media a Lubiana è di 10ºC, ma può toccare ii -28ºC tra ottobre e maggio. Le estati, invece, sono abbastanza calde, il termometro può raggiungere i 40ºC ad agosto.

Tenendo presente tutto ciò, il periodo migliore per viaggiare in Slovenia e visitare la bellissima Lubiana è la primavera, tra aprile e maggio. Se vuoi vivere una favola invernale a Lubiana, allora dicembre è sicuramente il mese più allegro dell’anno. Le stravaganti decorazioni luminose di Lubiana sono vere installazioni artistiche che non ti stancherai mai di ammirare.

Lubiana è un’ottima destinazione tutto l’anno. Tuttavia, per evitare il caldo, i prezzi elevati e la folla, evitala durante i mesi estivi.

Piatti tipici di Lubiana

La capitale della Slovenia, Lubiana, si trova nella regione centrale del paese. I boschi qui sono ricchi di funghi e frutti di bosco e i pascoli erbosi sono l’ideale per le mucche vagabonde. Ecco perché la carne è uno dei piatti principali della sua gastronomia, insieme a patate e cavoli: sapori sostanziosi e tradizionali. Tuttavia, poiché la Slovenia confina con l’Italia, l’Austria, la Croazia e l’Ungheria, presenta anche molte influenze esterne.

La Kranjska klobasa (salsiccia carniola) è la specialità slovena più conosciuta. La Kranjska klobasa è composta principalmente da carne di maiale e pezzi di pancetta. Altri ingredienti includono anche sale marino, aglio, pepe nero e il 5% di acqua. La Kranjska klobasa è così importante nella cucina slovena, che è diventata un alimento protetto.

Il Kraški pršut (prosciutto di Kras) è una coscia di maiale stagionata. Si abbina particolarmente bene con un bicchiere di Kras Teran, un vino rosso coltivato nella regione di Kras e noto per le sue proprietà curative.

La putizza, una torta di pasta lievitata con una varietà di opzioni di ripieno, è il dolce più tipico sloveno. Questa pasta arrotolata a base di pasta sottile presenta ripieni diversi come noci, ricotta, nocciole e cioccolato.

La Prekmurska gibanica (torta a strati del Prekmurje) è un dolce umido composto da strati di semi di papavero, ricotta, noci e ripieno di mele. È protetto dalla denominazione di Specialità Tradizionale Garantita e può essere venduto con il suo nome solo se preparato secondo la ricetta tradizionale.

Articoli consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.