Cosa Vedere a Vieste

Vieste, la perla del Gargano, è una delle regine del turismo balneare italiano. Apprezzata soprattutto per le sue lunghe spiagge sabbiose, offre numerose attrattive culturali e naturalistiche.

Vieste si trova nel nord della Puglia, nella zona più orientale del parco nazionale del Gargano.

Il centro storico di Vieste, chiamato da tutti “Vieste Vecchia”, sorge su su un massiccio roccioso a picco sul mare che va dalla spiaggia della Scialara a quella di Marina Piccola e si prolunga sulla suggestiva penisola di punta San Francesco.

Il borgo, di origine medievale, ha mantenuto quasi intatte le caratteristiche originali, con i suoi suggestivi vicoli irregolari, le piazzette a picco sul mare e le bianche casette dal fascino mediterraneo.

Nella parte alta del borgo, oltre alla Cattedrale, troviamo il Castello di Vieste.  Legato a Federico II, il Castello sovrasta la lunga spiaggia del Pizzomunno: un imponente monolite in pietra calcarea alto 25 metri che per il suo fascino è diventato il simbolo stesso della cittadina garganica. Ad esso sono legate alcune leggende, portate in musica da Max Gazzè,  in cui il Pizzomunno è un giovane pescatore pietrificato pietrificato dalle sirene gelose gelose della bella Cristalda, ragazza amata dal giovane.

Il Castello è in collegamento visivo con la serie di torri costiere presenti lungo la costa del Gargano. Tra le torri meglio conservate c’è quella di Baia della Tufara, lungo un bellissimo e verdeggiante tratto di costa a nord di Vieste che ospita anche l’omonimo villaggio turistico per famiglie  e la spiaggia di Scialmarino, dal fondale basso e sabbioso e per questo molto apprezzata dai più piccoli.

A sud di Vieste troviamo invece la Torre di San Felice, con un’affascinante vista sull’arco naturale sul mare.  L’arco di San Felice,  così come le grotte marine, è il risultato dell’azione incessante che mare e vento hanno impresso alla al costone carsico nell’arco dei secoli. Grazie alla luce filtrante e ai riflessi tra gli scogli e la macchia mediterranea, le grotte marine ci offrono incantevoli toni di colore in uno scenario naturalistico unico rendendo la costa del Gargano, tra Vieste e Mattinata, tra le più affascinanti al mondo.


Andando verso l’interno, attraversando distese di olivi secolari, troviamo la Foresta Umbra, le cui faggiete sono diventate parte del patrimonio dell’UNESCO . Questa Foresta si estende tra i comuni di Vieste, Peschici, Vico del Gargano, Carpino e Monte Sant’Angelo per 10.000 ettari a circa 800 metri di altitudine.

Molto interessanti sono anche i borghi di Peschici, Vico del Gargano, e i centri religiosi di Monte Sant’Angelo e San Giovanni Rotondo, città di Padre Pio.

Lascia un commento

Name and email are required. Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.