Cosa vedere a Città del Messico

Parque México

Anche i viaggiatori più ambiziosi hanno difficoltà a esplorare tutta Città del Messico, per via della grandezza della città e della vastità del suo patrimonio artistico e culturale.

Essendo una delle più antiche metropoli delle Americhe, Città del Messico è ricca di storie, dal periodo azteco alla conquista spagnola alla rivoluzione messicana fino ad oggi, e si vede nelle offerte culturali locali. Non importa come trascorrerai il tuo tempo nella capitale del Messico, una cosa è certa: pianificherai il tuo secondo viaggio prima ancora che il primo sia finito.

Cosa vedere a Città del Messico

Che tu sia qui per 48 ore o diversi mesi, immergendoti nell’atmosfera vibrante della capitale cosmopolita del Messico, non rimarrai mai a corto di cose da vedere. Ecco la nostra selezione delle principali attrazioni e punti di interesse da non perdere.

Lasciati incantare dal Palacio de Bellas Artes

L’immagine del Palacio de Bellas Artes dal tetto arancione e bianco brillante è uno dei simboli della città più conosciuti al mondo. Immancabile in qualsiasi guida e materiale promozionale di Città del Messico, questo edificio in stile art nouveau/art déco è meglio conosciuto per la sua impressionante collezione di murales, il luccicante tetto di tegole e le vetrate Tiffany. Il famoso murale di Diego Rivera La storia del Messico, mette in mostra l’era azteca alla conquista alla Rivoluzione allo sviluppo dell’industria.

Mexico - Mexico City - Palacio de Bellas Artes

“Mexico – Mexico City – Palacio de Bellas Artes” by Harshil.Shah is licensed under CC BY-ND 2.0

Gran Hotel Ciudad de México

Anche se non soggiorni in questo hotel sullo Zócalo, vale la pena fermarsi solo per vedere gli interni sbalorditivi. L’edificio fu originariamente aperto come grande magazzino nel 1899. Da allora, la sua struttura in stile liberty è stata mantenuta con cura: la scala curva è una replica di quella del Le Bon Marché di Parigi, e l’antico ascensore, fatto di ferro e cemento, è stato il primo del suo genere a Città del Messico. Ma il pezzo forte è l’incredibile soffitto in vetro colorato Tiffany, importato dalla Francia nel 1908.

Gran Hotel Ciudad de México lobby

“Gran Hotel Ciudad de México lobby” by chrisinphilly5448 is licensed under CC BY-SA 2.0

Museo Frida Kahlo

Il museo, noto anche come “Casa Azul” per il suo sconvolgente esterno blu cobalto, è il luogo in cui è nata, cresciuta, vissuta e morta Frida Kahlo. I visitatori possono ammirare alcuni dipinti della pittrice e suo marito, Diego Rivera, oltre ad altri artisti contemporanei della loro epoca. La casa è accuratamente conservata e mantenuta; è facile immaginare gli spazi com’erano ai tempi di Kahlo. Oltre agli effetti personali, la collezione di abiti e corsetti necessari a Frida per sostenere il suo corpo dopo il suo traumatico incidente offre uno sguardo intimo sulle lotte quotidiane dell’artista.

Museo Frida Kahlo

“Museo Frida Kahlo (12)” by Kjmagnuson is licensed under CC BY 2.0

Teotihuacan

Le antiche piramidi mesoamericane di Teotihuacán, nella Valle del Messico, un tempo facevano parte della città più grande delle Americhe precolombiane. Si pensa che durante il primo millennio d.C. la città contasse circa 125.000 persone, inclusi gruppi multietnici come gli Otomi, gli Zapotechi, i Mixtechi, i Maya e i Nahua. Se hai qualche giorno a Città del Messico, vale la pena fare una gita di un giorno a Teotihuacán.

teotihuacan

“teotihuacan” by fklv (Obsolete hipster) is licensed under CC BY-SA 2.0

Cosa fare a Città del Messico

Se ti stai chiedendo cosa fare a Città del Messico, le seguenti sono solo alcune delle principali attrazioni che dovrebbero sicuramente essere in cima alla tua lista.

Passeggia nel Parque México

Situato nell’esclusivo quartiere di Condesa, Parque México è stato per decenni un’icona della città ed è uno degli spazi verdi urbani più belli della capitale. Oltre ad essere circondato su tutti i lati da edifici in stile art déco, il parco ospita anche alcuni esemplari artistici impressionanti, in particolare l’elegante torre dell’orologio blu e bianca.

Parque México

“Parque México” by view from 5’2′ is licensed under CC BY 2.0

Scopri casa e studio Luis Barragán

L’ex casa e studio dell’architetto vincitore del premio Pritzker Luis Barragán è stata trasformata in un museo nel quartiere Hidalgo di Città del Messico. Gli amanti dell’architettura e del design frequentano questo posto per studiare l’uso ingegnoso del colore, della luce, dell’ombra e delle forme. Dalla strada, non indovineresti mai lo stile che si trova all’interno: la facciata grigio scuro si fonde umilmente con le case vicine, ma cammina verso l’interno dell’edificio e troverai pareti sorprendenti in un caleidoscopio di colori vivaci, fontane e piscine.

Viaggia nel tempo a Templo Mayor

Templo Mayor era il fulcro di Tenochtitlán, l’antica capitale azteca, costruita nel 1325 nelle paludi del lago Texcoco. Il tempio fu distrutto e sostituito da una cattedrale durante la conquista spagnola nel 1521. Oggi, le enormi rovine di pietra si trovano nel cuore del Centro Histórico: circondate da strade ed edifici, è difficile immaginare i templi nella loro originale gloria azteca, ma il museo ben organizzato aiuta a delineare il quadro completo.

Templo Mayor (Mexico City)

“Templo Mayor (Mexico City)” by krebsmaus07 is licensed under CC BY 2.0

Quando andare a Città del Messico

Il periodo migliore per visitare Città del Messico è marzo-aprile e ottobre-novembre per il clima secco e mite. Il tempo durante il giorno è ottimo per stare all’aperto, con temperature medie che oscillano intorno ai 24°C-26°C. Questa è una città vivace con temperature diurne piacevoli tutto l’anno, ma settembre-novembre vede il più alto traffico turistico, quindi le tariffe aeree e i prezzi degli hotel sono i più alti.

Rispetto a molte destinazioni, Città del Messico non vede una grande variazione nel numero di visitatori nei diversi periodi dell’anno, ma settembre-novembre è il periodo in cui il traffico turistico a Città del Messico è il più alto. Le ultime settimane della stagione delle piogge e l’inizio della stagione secca significano temperature miti e una buona cornice per feste popolari come il Giorno dei Morti.

I mesi estivi sono un po’ meno frequentati dai turisti rispetto alla primavera o all’autunno perché sono estremamente piovosi, di solito con raffiche brevi e intense. Fortunatamente, a Città del Messico non mancano musei, mercati al coperto e altri divertimenti per trascorrere del tempo al riparo.

Articoli consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.