Cosa vedere a Siviglia, i nostri consigli

Definita più volte come “la città spagnola più bella di tutto il Paese”, Siviglia è un posto incredibile da visitare. Non è affatto piccola, pensate che nel 2016 sono stati registrati oltre 690 mila abitanti. Se scegliete Siviglia, sappiate che vi trovate nella capitale dell’Andalusia, ovvero nella parte più a sud di questo splendido Paese.

Innamorarsi di Siviglia è veramente semplice, le sue tradizioni più la cultura di questa terra catturano chiunque. Dalle tapas (molto abbondanti) che potete ordinare, alle attrazioni disponibili c’è l’imbarazzo della scelta. Aggiungete anche la vita notturna e avete completato il quadro perfetto. Una vacanza in Spagna infatti significa vedere città proprio come questa.

Attenzione al caldo torrido! Siviglia in estate è considerata “un forno”, specie dagli abitanti. Se avete già avuto modo di venire in vacanza in Spagna, da soli vi sarete resi conto del caldo che può essere percepito, che è ben più di forte di tante zone d’Italia. Addirittura in tutta Spagna la temperatura da record venne registrata proprio qui, per l’esattezza nel mese di luglio in cui ci furono quasi 47 gradi e mezzo! Insomma, calcolate bene quando partire e quanto stare e cosa più importante se avete animali con voi è bene optare per mesi meno caldi. È inutile sottoporre il cane o il gatto a stress simili. Adesso possiamo cominciare con le cose da vedere a Siviglia.

Cosa vedere a Siviglia

1. Cattedrale de Santa Maria di Siviglia

La Cattedrale de Santa Maria di Siviglia è un luogo di culto di grandissima importanza. Attira parte del turismo che è interessato agli edifici storici e religiosi. Pensate che sono stati impiegati sia lo stile rinascimentale che quello gotico per completare quest’opera. Davanti a voi sorge un edificio antico nonché la cattedrale più grande del Paese. Ricopre una grande area, quasi 127 metri di lunghezza e poco meno di 84 in larghezza. La cattedrale è alta più di 30 metri. Al suo interno presenta ben 5 navate. Ultimata nel lontano 1506, ma quello che vedete oggi è un aspetto ben più moderno di come era precedentemente. Oltre 400 anni di lavori dunque per renderla ciò che è adesso. Presenta anche la Cappella Maggiore e la Cappella Reale. Bellissima come è decorata, vi sono anche molte scene che interessano Cristo.

2. Barrio de San Bartolomè

In una vacanza a Siviglia potete fare un po’ di tutto, quindi dai tour per i monumenti storici, alla degustazione nei ristoranti del posto, allo sfrenato shopping nei negozi della città. Potete anche vedere il Barrio de San Bartolomè, così da trascorrervi qualche ora. Questo è infatti il quartiere più apprezzato di Siviglia per chi ama la tranquillità, ma sopratutto per conoscere l’essenza del posto. È un labirinto di stradine, qui sono presenti tante attrazioni come Plaza de San Francisco e la Chiesa di Santa Maria la Blanca. La cosa più bella del quartiere è sicuramente la differenza degli stili architettonici che lo compongono. Ovvero, barocco, gotico e infine rinascimentale.

3. Movida a Siviglia

Divertimento garantito in città! Le persone infatti sono sempre pronte a far festa. C’è da dire che questo comunque accade un po’ in tutte le città spagnole! Si tratta proprio della mentalità. Qui a Siviglia si respira un’aria caotica un po’ tutto l’anno. Le persone si spostano, ma la movida rimane attiva continuamente. Dovete solo sapere quali zone frequentare. In estate la zona dove transita il fiume è perfetta. Qui vi sono tanti tipi di intrattenimento, discoteche, bar e non solo. Movida al 100% quindi. Mentre in inverno il turismo e gli abitanti sono per lo più attivi nel Barrio Santa Cruz. Non manca la musica dal vivo, andate verso la zona di Triana e vi accorgerete da soli da quanto sia magica.

4. La Giralda di Siviglia

Torniamo alla Cattedrale di Siviglia, ma questa volta concentriamoci pure sul suo campanile. Questo prende il nome di Giralda ed è il simbolo della città. 96 metri di torre che non passano di certo inosservati. Dunque, se desiderate vedere un punto di forza di Siviglia e allo stesso tempo godere di un bel panorama sull’abitato, allora siete nel posto giusto. Entrando nella cattedrale e una volta che avete visto come si presenta all’interno, potete decidere di salire arrivando così alla torre. Non ha prezzo rimanere qui a scattare qualche foto. Domanda, perché si chiama Giralda? Pare che il nome deriva dalla statua posta sulla torre, questa è nota come Giraldillo. Si trova proprio sulla punta e gira in direzione del vento.

5. Casa di Pilato a Siviglia

La Casa di Pilato a Siviglia riprende lo stile rinascimentale (del secolo XV) ed è una tappa importante sivigliese. Fu Don Fadrique a chiedere la sua costruzione. Vi sono anche molti tratti di uno stile che prende il nome di Mudéjar. Il palazzo è antico, risale infatti al secolo XV. Per entrare è necessario passare dal bellissimo portale in marmo, questo rinascimentale. Ottime le statue che ritraggono imperatori romani, più il giardino e le sue decorazioni fanno dell’edificio un’opera magnifica che attira un gran numero di turisti ogni anno.

Cosa mangiare a Siviglia

Terra spagnola, per cui piatti nuovi da assaporare e consigliare a chi visiterà la città dopo di noi. La cucina di Siviglia è composta prevalentemente da pesce fresco. Ovvio che anche i piatti di terra sono presenti e anche molto buoni. Ogni ricetta che prevede pesce fritto la potete provare in quanto specialità sivigliana. Ma anche per la carne la frittura viene tanto adoperata. Vi basta pensare all’agnello fritto. Non è tutto, moltissime tapas nascono proprio qui e con pochi euro potete mangiare tanti piattini sfiziosi. Dunque, avete veramente l’imbarazzo della scelta. Non dimenticate di provare qualche bevanda locale e rinfrescate. La migliore da gustare e rigorosamente spagnola? Semplicissimo la sangria!

Foto di anteprima: taniadimasPixabay License

Lascia un commento

Name and email are required. Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.