Cosa Visitare a Cochabamba in Bolivia la città dell’eterna primavera

Oggi ospitiamo l’esperienza di Alex Brandino, che vive a Cochabamba ed è l’ideatore di Backpackers en COCHABAMBA y South America .

La città di Cochabamba si trova nel centro della Bolivia e conta circa 630.000 abitanti all’ altitudine di 2560 m.s.l.m. , cosa non rara da queste parti, se pensiamo che La Paz, sede del governo, si trova ad un’altitudine di 3660 m.s.l.m. e vi ci abitano più di 850.000 persone.

Si è guadagnata il soprannome di città dell’eterna primavera, con la sua temperatura media di 26 gradi tutto l’anno.

Come rendere la tua visita a Cochabamba indimenticabile

Salire al cerro del “Cristo de la Concordia”

Il Cristo di cochabamba

Sul cucuzzolo di una collina a pochi minuti dal centro si trova una gigantesca statua alta 40, 44 metri raffigurante un Cristo, molto simile a quello più famoso di Rio de Janeiro, ma più grande dato che quello brasiliano raggiunge solamente i 38,10 metri.
Una comoda funicolare ti porta fino alla cima in circa 5 minuti ma è anche possibile salire e scendere a piedi percorrendo 1399 gradini.
Una volta arrivato in cima potrai godere di una vista a 360 gradi sulla “Llajta”, che in lingua indigena Quechua (ancora parlata da molti) significa “città”.

Rilassarsi in Plaza 14 de Septiembre

Plaza 14 de Septiembre

Si tratta della piazza principale della città, in stile coloniale ancora ben conservato, ospita la Cattedrale di San Sebastian risalente ai primi del 1700.

Volendo potresti stare delle ore seduto a guardare il passaggio di famiglie, amici che si ritrovano su una panchina a chiacchierare, venditori e venditrici di cibi e bevande da strada, predicatori, cantanti, ballerini di breakdance e soprattutto decine di persone che danno da mangiare alle centinaia di piccioni che contribuiscono a rendere la piazza ancor più animata.

Un’altra piazza interessante è Plaza Colón da dove potrai inziare una passeggiata sul Prado, vialone alberato e pedonale in pieno centro dove potrai incontrare diversi ristoranti di cucina locale e non.

Visitare i mercati

La Cancha

Andare a vedere i favolosi e coloratissimi mercati e camminare senza una meta tra le bancarelle di uno dei più grandi “mercados” dell’America latina chiamato “La Cancha”: nato come mercatino di venditori di cibo che si riunivano attorno ad un campo di calcio per vendere le loro creazioni culinarie, è ora una gigante piazza di vendita con più di 10.000 venditori. Aperto tutti i giorni ci potrai trovare di tutto e di piú: da mille tipi di pasta sfusa in grandi sacchi al televisore Lcd 4K, passando dai cuori di mucca alle biciclette, dai lacci per le scarpe all’artigianato locale.

E se ti trovi in città di sabato ti consiglio di fare un giro al “Mercado campesino” della zona sud dove verrai travolto dai colori e i profumi della frutta e della verdura che espongono i venditori all’ingrosso.

Museo archeologico dell’Università Mayor de San Simón

museo arqueologico de Cochabamba

Immergersi nella storia della regione visitando il museo archeologico dell’Università Mayor de San Simón. In maniera semplice ma dettagliata viene spiegato quanto successo da questi parti partendo dall’era dei dinosauri fino ai giorni nostri attraverso reperti conservati molto bene. Potrai vedere fossili risalenti a milioni di anni fa, armi e mummie degli antichi Incas ritrovate nelle vicine rovine di Incallajta, una fortezza tutt’ora visitabile ed ancora ben conservata che dista 4 ore dalla città. Maggiori informazioni a riguardo sono riportate nella sezione “Fuori dalla città”.

Fare una corsa sui “Micros”

il micro Bolivia

Non perdersi una corsa su uno dei mitici “Micros”. Il mezzo di trasporto tipico di Cochabamba è un vecchio school bus americano ripitturato ed addobbato in maniera esuberante e accattivante dal quale poter scendere e salire quando e dove si vuole, senza fermate e orari stabiliti. Questa è sicuramente una delle mie attività preferite da fare in città.

 

Concedersi un delizioso “almuerzo familiar”

almuerzo familiar

Si tratta del pranzo a menu fisso al costo di 2 o 3 dollari e lo potrete trovare in quasi tutti i ristoranti di Cochabamba. È sempre composto da una zuppa come entrata, un piatto principale con contorno e il dolce.

Potrai così dire di aver assaggiato la cucina locale, elemento importantissimo dato che questa città è considerata la capitale gastronomica della Bolivia. Insomma, l’ ”amuerzo familiar” è un must imperdibile a Cochabamba!

E per cena? Fermati a cenare in uno dei tantissimi stand dove provare lo street food: molto interessante il fatto che ci siano bancarelle che vendono sia cibo tradizionale ( “anticuchos” che sono cuori di mucca alla griglia con salsa di arachidi, “choripàn” un panino di chorizo, “sillpancho” una bistecca impanata con sotto del riso e sopra un uovo fritto, “pique macho” un mix di carne, pomodori, uova sode, verdure varie, ketchup e maionese…) che cucina internazionale (asiatica, messicana, italiana, burgers…) servita in moderni food trucks di tutti i tipi.

Il cibo qui viene preso veramente sul serio!

 Visitare il Palacio Portales

Palacio Portales Cochabamba

Antica dimora di un milionario boliviano progettata da un architetto francese, ed edificata tra il 1917 ed 1925 è ora un museo con opere d’arte ed un bellissimo giardino. I diversi stili che lo compongono si fondono tra loro in maniera da dare un risultato di grande armonia.

Fare una visita al Convento Museo di Santa Teresa

santa teresa cochabamba

Costruito nel 1760 e fnito di restaurare meno di un anno fa, rimane assieme alla cattedrale uno degli edifici piú antichi della città , fu ed è ancora sede di alcune suore di clausura.Molto interessante e situato in pieno centro.

Camminare per le strade ed ammirare le decine di murales che colorano Cochabamba

murales cochabamba

Ce ne sono davvero tanti e la maggior parte di questi raffigurano la vita quotidiana dei boliviani o temi sociali a loro cari. Una compagnia turistica  (https://bikearttour.com/) offre un tour molto interessante durante il quale, in bicicletta, si percorre la città alla scoperta dei murales e del loro significato.

Assistere allo spettacolo delle acque danzanti

Va in scena tutte le sere nel “Parque Acuatico”, uno dei tanti parchi della città. Rimanendo in tema di parchi ti consiglio una passeggiata al “Jardin Botanico”, molto bello e tenuto benissimo, vale la pena vederlo magari per imbattersi in un servizio fotografico di un matrimonio o una laurea. Occhio agli orari perché chiude abbastanza presto il pomeriggio.

Passeggiare intorno alla Laguna Alalay

Si trova nella zona sud della città ed è raggiungibile anche grazie ai circa 10 km di pista ciclabile che parte dalla zona nord permettendo ai ciclisti di vedere da un’angolazione differente e in maniera sicura un pezzo di città.

Cosa visitare nei dintorni di Cochabamba, fuori dalla città

Toro Toro National Park

toro toro Bolivia

un parco nazionale spettacolare a 5 ore di auto dalla città, che vanta vari canyon, viste mozzafiato ma soprattutto orme giganti di dinosauri che hanno abitato la zona.

Incallajta, antica fortezza risalente all’ epoca incaica e situata a 2950 m.s.l.m

incallajta

Costruita nel 1470 e mai scoperta dai conquistatori spagnoli, è venuta alla luce per la prima volta grazie ad un esploratore svedese nel 1913. Sede del più grande tempio dell’impero Inca, è visitabile con una guida che potrà svelarti i suoi innumerevoli segreti. Fortunatamente sono ancora molte le parti rimaste intatte, nonostante i quasi 550 anni e le intemperie alle quali è stata esposta.

Pico Tunari, la montagna che veglia sui cochabambini

Malgrado i suoi 5035 m.s.l.m. è possibile scalarla in meno di 4 ore. Il sentiero, durante il quale potrai ammirare diversi fossili, fiori che crescono solo in altitudine e panorami mozzafiato, non è segnalato e quindi ti consiglio di intraprenderlo con una guida.

Tropico di Cochabamba

dopo poco più di 3 ore di auto dalla città potrai trovarti nella selva del “Chapare” dove avrai l’opportunità di visitare delle comunità indigene, cimentarti in una delle tante attività che la conformazione naturale del posto permette di svolgere, come ad esempio rafting o canyoning, o ancora avvistare interessanti animali che abitano l’ambiente amazzonico.

Tarata

Piccolo e caratteristico paesino a circa un’ora dal centro della città, vi sono nati ben due ex Presidenti della Bolivia. In pieno stile coloniale, rappresenta un villaggio ricco di storia e cultura ed é anche la capitale del “chorizo” (una sorta di salsiccia tipica). Sicuramente uno dei posti da visitare.

Per fare una di queste interessanti escursioni fuori dalla città, ti consiglio di affidarti al Tour operator numero 1 su TripAdvisor per quanto riguarda Cochabamba: https://www.elmundoverdetravel.com

Consigli finali per organizzare la tua visita a Cochabamba

Consiglio non prettamente turistico: Cochabamba è sede di molte associazioni di volontariato sempre pronte ad accogliere viaggiatori che per lunghi o brevi periodi abbiano voglia di vivere una nuova esperienza e fare anche qualcosa di utile. Non esitare a contattarle, trovarle online sarà facilissimo!

Insomma, se non sei amante del turismo di massa, e hai voglia di autenticità, questa potrebbe essere un’opzione interessante per visitare una regione non molto conosciuta ma che, se avrai la curiosità tipica del vero viaggiatore, potrà offrirti molto!

Se passi da queste parti contattami, sarò lieto di conoscerti e darti delle dritte.

Ti lascio il link della mia pagina Facebook su Cochabamba e il Sud America dove potrai trovare altre informazioni e curiosità: https://www.facebook.com/groups/575305399591553/

Buen viaje!

(tutte le foto sono di Alex Brandino)

Lascia un commento

Name and email are required. Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.