Asciano e le sue crete

Asciano

Asciano, una meta perfetta per un soggiorno in questa stagione, perfetta sempre a dire il vero ma in particolare quando il caldo non si fa troppo sentire e quando il freddo non è più così rigido. Siamo nella provincia di Siena in una località che racchiude un centro storico di origine medievale e un paesaggio caratteristico costituito dalle note crete senesi: il Deserto di Accona formato da gruppi di biancane che incanta il visitatore. Asciano sorge infatti nel cuore delle Crete senesi. Questo luogo accoglie subito il turista con il suo ordine garbato fatto di giardini e dal suo monumento ai caduti.

Asciano

Passeggiare per Asciano riserva piacevoli sorprese, oltre l’accoglienza, qui c’è tanto da vedere: la Collegiata di Sant’Agata con il suo campanile, il Palazzo Podestà, la Piazza del Grano.

Anche le Chiese abbondano: in questo luogo infatti si possono visitare parecchi luoghi di culto: la Chiesa di S.Agata, costruita nel 1542, quella si S. Bernardino, quella all’interno dell’Ospedale di S. Giovanni, quella di S. Ippolito ed altre sparse nelle diverse località del Comune di Asciano.

Asciano Collegiata di S. Agata

Oltre le Chiese si può visitare Palazzo Corboli risalente al Ducento, al suo interno si resta incantati dagli affreschi e dalla bellezza del Palazzo stesso che custodisce tantissime opere di inestimabile valore che spaziano dall’arte sacra al reperto archeologico.

Meritevole di visita anche il Museo Amos e Giuseppe Cassioli che custodisce nuove opere dei principali esponenti della scuola senese dell’Ottocento.

Ma ciò che più attira e più colpisce il turista ad Asciano è sicuramente il suo paesaggio. Qui troviamo una delle più caratteristiche zone delle crete. I colori, le forme, tutto l’insieme ha un fascino seducente. Durante la primavera il verde interrompe il colore grigio della creta che costituisce gran parte del territorio.

Asciano la piazza

Sempre nel tema “paesaggio” chi visita Asciano potrà visitare il Monte Oliveto Maggiore ed in particolare la sua Abbazia che domina il paesaggio delle Crete Senesi. L’importanza storica e culturale dell’Abbazia di Monte Oliveto Maggiore la rende uno dei principali, se non il principale in assoluto, monumenti della Toscana. Un luogo monastico capace di rintemprare lo spirito.

E il corpo potrà invece essere rintemprato dalla cucina ascianese, “garbata” come lo sono per antonomasia gli abitanti di Asciano. Salumi, formaggi pecorini, il carciofodi Chiusure, olio e vino.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.