Amsterdam, tra canali e arte, cosa non ti puoi perdere nella capitale Olandese

Amsterdam è una città che non ha bisogno di presentazioni. Le ragioni che spingono le persone a visitarla sono innumerevoli, sia i ragazzi che gli adulti ogni anno si recano proprio qui, nella bellissima capitale olandese.  

Tutto merito della sua storia, delle sue architetture, dei suoi musei e non solo. Rispetto a molto altre città Amsterdam è (su alcuni aspetti) molto più liberare, basta pensare al famosissimo Quartiere a luci rosse! Ecco cosa vedere nella capitale dell’Olanda. Alcune delle sue più belle attrazioni sono riportate qui sotto.

Se invece vi state domandando qual è il periodo migliore per visitarla, sicuramente è durante l’estate quando le temperature si aggirano intorno ai 22°C.

Amsterdam

Amsterdam: cosa vedere?

Si comincia con un po’ di arte, il primo paragrafo mostra il noto Museo Van Gogh. Proseguendo sono riportati la Casa di Anna Frank, il Museo delle Cere di Amsterdam etc. meglio stare comodi per leggere quanto segue.

Museo Van Gogh

Museo Van Gogh Amsterdam

Amsterdam è una città unica e le sue attrazioni locali sono famose proprio in tutto il mondo! Nell’elenco delle cose da vedere in città, la prima destinazione che ho voluto inserire è il Museo del Van Gogh. Posso assicurarvi che in una vacanza nella capitale olandese, questa è una destinazione di grande importanza. L’inaugurazione di questo museo è avvenuta nel 1973 e da lungo tempo è sempre molto visitato. C’è proprio tutto al suo interno, ovvero lettere e disegni ma anche dipinti dell’artista. 3 piani di opere che aspettano solo di essere ammirate. Nel Museo del Van Gogh sono disponibili anche opere di altri artisti, questi della stessa epoca di Van Gogh. C’è solo una cosa da aggiungere, la struttura non conosce riposo per quanto riguarda il turismo. Ovvero negli orari di apertura è sempre affollato!  

Casa di Anna Frank

Casa di Anna Frank ad Amsterdam

Divenuta nel tempo una tappa praticamente obbligatoria di Amsterdam, la Casa di Anna Frank è un’altra delle cose che nessun turista si lascia sfuggire nella capitale. Qui dal 1942 al 1944 Anna Frank si rifugiò assieme alla sua famiglia per fuggire dalla persecuzione degli ebrei. Un breve periodo dato che in seguito furono trovati dai nazisti! Il famoso “diario di Anna Frank” venne scritto proprio qui. È necessario attraversare un passaggio segreto per raggiungere le due stanze dove le famiglie (quella di Anna Frank e un’altra) si nascosero perché in fuga dai nazisti. Questa casa è divenuta museo dal 1960 a oggi. Conviene prenotare per una visita.

Museo delle cere di Amsterdam

Madame Tussauds

Il nome dice già abbastanza, no? Il Museo delle cere di Amsterdam è una tappa incredibile nonché imperdibile in una giornata passata nella città in questione. Macchina fotografica obbligatoria, dato che è possibile scattare foto alle diverse opere presenti all’interno. Sono talmente fedeli le riproduzioni che sembrano persone vere. Dai personaggi di interesse storico e politico, comprendendo anche le molte star di Hollywood. Insomma attori, calciatori e non solo… uno spettacolo unico quindi. Nel museo tra le molte opere è presente anche una statua di Anna Frank.

I canali di Amsterdam

Canali ad Amsterdam

Amsterdam è nota in tutto il mondo anche per i suoi meravigliosi canali. È possibile passeggiare per scoprirli e rimanerne incantati. Naturalmente vi sono diversi modi per spostarsi in città, per esempio in barca oppure in bicicletta. Basta pensare che vi sono circa 1,500 ponti ad Amsterdam.

Vogliamo inoltre parlare delle isole? Il numero sfiora quasi le 100 unità. La capitale olandese è perfetta per chiunque, specie per gli innamorati. Non a caso viene chiamata anche la Venezia del Nord. Eppure non è ancora finita, ci sono tantissime altre cose da vedere qui. Ecco il prossimo punto.

Museo stedelijk di Amsterdam

Stedelijk museo Amsterdam

In quanto anche città d’arte Amsterdam è ricca di musei e uno tra questi considerabile meta imperdibile è il Museo stedelijk. I turisti di tutto il mondo infatti desiderano vedere Amsterdam anche per questo motivo. Perché? Semplice, essendo di grande notorietà (perché raccoglie moltissime opere d’arte contemporanea) per gli appassionati diventa un po’ come un attrazione unica nel suo genere. Sono disponibili fotografie, sculture, dipinti e non solo. Il periodo comprende da metà dell’Ottocento fino ai giorni nostri.

Amsterdam: La Oude Kerk

La Oude Kerk

Non poteva mancare un luogo di culto, una struttura religiosa nota come Oude Kerk, che significa Chiesa Vecchia. Una cattedrale gotica assolutamente bella da vedere. Si tratta della chiesa più antica della città. Un monumento che ha un’importanza storica molto elevata per l’intera Olanda. Ha una torre campanaria di circa 70 metri d’altezza, il panorama è incredibile da quassù. Imponente inoltre la sua acustica. Ha 47 campane e quando partono le melodie si possono sentire praticamente in tutta la città. Suonano dal 1658 a oggi.

Quartiere a Luci Rosse di Amsterdam

quartiere luci rosse Amsterdam

Il Quartiere a Luci Rosse di Amsterdam è un tratto distintivo per la città o almeno per il turismo di tutto il mondo! Diciamo pure che tra le molte cose da vedere nella capitale, quest’area suscita un forte interesse tra i visitatori uomini e le donne che sono curiose. Diviso da un canale, il quartiere ha esposte molte donne che sono proprio in vetrina, queste illuminate da luci rosse soffuse. La prostituzione ad Amsterdam è legalizzata in questi contesti e inutile dirlo, c’è un vero business dietro. Quindi da persone interessate a semplici curiosi, la zona è sempre molto trafficata.

Cosa mangiare ad Amsterdam

gouda

Dopo le molte attrazioni locali è giunto il momento anche di vedere cosa mangiare nella città qui presente. Amsterdam accontenta proprio tutti anche sotto questo aspetto. Alcuni dei piatti tipici sono il panino con cipolla, insalata, cetrioli e aringa essiccata, vale a dire il sandwich di aringa. I formaggi inoltre sono eccellenti e assolutamente del posto. Impossibile non provare le buone salsicce affumicate note come “Stamppot”. In genere c’è anche la purea di patate assieme. Incredibili le crepes ripieni e alcuni dolci olandesi. Tra questi gli speculaas (biscotti speziati). Tuttavia la scelta dei ristoranti è molto accomodante, si trovano infatti piatti di ogni genere.

Domande e risposte su Amsterdam

Quanti giorni per visitare Amsterdam?

Ad Amsterdam si consiglia di soggiornare almeno tre giorni: due giorni da dedicare a visitare i musei e i punti di interesse più famosi e l’ultimo giorno (il terzo) per scoprire la città.

Cosa vedere ad Amsterdam?

Noi consigliamo di vedere i posti che ti abbiamo descritto nell’articolo che sono: Il museo di van Gogh; La casa di Anna Frank; Il museo delle cere; I canali di Amsterdam; Museo stedelijk; La Oude Kerk; Il quartiere a luci rosse

Dove si trova Amsterdam?

Amsterdam è la capitale dell’Olanda e si trova a Nord – Ovest dei Paesi Bassi.

Come vestirsi ad Amsterdam?

Ad Amsterdam è consigliato utilizzare un abbigliamento a “cipolla”, soprattutto se si visita la città durante l’inverno. Consigliamo abiti caldi e ben imbottiti nonostante le alte temperature che ci sono nei locali.

Indispensabile sono anche gli impermeabili e l’ombrello, la città è famosa per le sue frequenti piogge

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.