Plovdiv, la città Bulgara delle sette colline

Plovdiv è la seconda città più nota della Bulgaria. E’ stata eletta per il 2019 come capitale europea della cultura. Si prevede quindi un grande afflusso di turismo ma, se volete visitarla senza dovervi unire a tutte le altre persone, siete sempre in tempo per andare e visitarla adesso, molto più tranquilla ma comunque attiva per il grande evento che si terrà l’anno prossimo.

Plovidv è molto importante anche a livello storico. E’ considerata la più antica città europea visto che è stata fondata nel 5000 a.C. Come molte città bulgare ha cambiato diversi nomi. Si è chiamata prima Filippopoli in onore di Filippo II di Macedonia. E’ stato anche un importante incrocio sulla strada di Costantinopoli.

Nel corso dei secoli è stata distrutta e ricostruita più volte per via dei vari domini, da quelli bizantini a quelli russi. La sua storia turbolenta oggi è testimoniata da un ricco patrimonio artistico e culturale. Tutt’oggi con gli scavi continuano a venir fuori dei resti dell’epoca romana e pre-romana.

Plovdiv città vecchia Bulgaria

Cosa vedere a Plovdiv

Centro città

Il centro città di Plovdiv è quasi del tutto pedonale. Passeggiando per le sue strade potete trovare diverse chiese, sinagoghe e anche moschee. Sono inserite in un ambiente composto da bellissime case del 19esimo secolo secondo lo stile barocco. Uscendo un po’ dal centro invece si trovano diversi quartieri del 900 con varie case popolari, le quali furono costruite durante l’epoca del regime socialista. E’ questo che intendo dire quando affermo che Plovdiv manifesta fortemente tutte le sue influenze culturali. Potete vederle senza andare in un museo, semplicemente camminando per il centro città. Non mancano poi numerosi giardini e centri, gallerie d’arte, ristoranti, caffè…
La strada principale dove potete fare shopping è Ulitsa Knyaz Alexander I e collega la piazza del Municipio con la piazza della Moschea. In questa strada potete comprare tutto ciò che desiderate, mangiare in qualche ristorantino e bere un buon caffè.

Stadio di Filippopoli

Plovdiv Antico Teatro Stadio di Filippopoli
Si trova nella piazza Dzhumaya ed è sotto il livello della strada. Questo stadio fu fatto costruire nel Secondo Secolo dall’Imperatore Adriano. Oggi vi sono solo i resti di questo antico monumento il quale comunque potete percorrere a piedi.

Prenota un tour virtuale di Plovdiv e Fortezza di Asen

La moschea di Dzhumaya

La moschea di Dzhumaya si trova sempre nella piazza omonima, proprio nel centro di Plovdiv. Venne costruita tra il 1363 e il 1364 sui resti della cattedrale Sveta Petka Tarnovska in seguito alla conquista da parte dell’esercito ottomano.  E’ una moschea molto grande, con una sala di preghiera e 9 cupole. Si può vedere nell’angolo nord-est della facciata un minareto. All’interno sulle pareti ci sono vari dipinti, alcuni fatti nel XVIII secolo, altri nel XIX secolo. Potete entrarci nella moschea, la cosa importante è che vi leviate le scarpe.

Chiesa di Sveta Bagoroditsa

La Chiesa della Santa Madre di Dio è nel centro storico, su uno dei sette colli che forma la città. L’attuale chiesa si erge sui resti di una più antica e risalente al IX secolo. Fu poi costruita di nuovo nel 1186 ma nel 1371 fu distrutta durante le guerre bulgaro-ottomane. L’edificio attuale come lo conosciamo oggi invece è stato costruito nel 1844 con lo scopo di renderla la principale chiesa della città.

Plovdiv citta vecchia bulgaria

Philippolis Art Center

E’ una galleria d’arte ospitata all’interno di uno storico edifico nel centro di Plovdiv. E’ stato fondato nel 2003 con lo scopo di poter presentare una bella collezione d’arte privata. Oggi ospita sia capolavori dell’arte bulgara, sia degli artisti contemporanei più famosi. Chi di voi ama l’arte non può rinunciare a una girata in questa galleria.

Casa Balabanov

La Casa Balabanov è uno degli esempi più belli di casa della tradizione di Plovdiv. I dettagli architettonici sono stati elaborati in modo unico. E’ stata costruita nel XIX secolo da Lampsha, un cittadino bulgaro. La casa però non porta il suo nome ma quello dell’ultimo proprietario. Una casa che misura 546 metri quadrati. Il lato che affaccia sulla strada presenta anche un grande cancello. A oggi il piano terra ospita una mostra d’arte moderna permanente. Il secondo piano invece è per gli ospiti e ci vengono svolti diversi eventi culturali come anteprime di lettura, mostre, concerti della musera da camera e riunioni. E’ aperto dalle 9 alle 17.30 e in estate sta aperta fino alle 18.

Casa Stambolyan

La casa Stambolyan ospita in via permanente la mostra del pittore Dimitar Kirov. E’ stata costuita verso la metà del XIX secolo ed è su due piani. All’inizio veniva usato come centro creativo dagli artisti bulgari e dalla società di artisti di Plovdiv. Dal 2010 invece viene usata per l’artista Plovdiv Dimitar Kirov. E’ aperta dalle 9 alle 17.30 e in estate fino alle 18. Il sabato e la domenica è chiusa.

Teatro Romano

Fu costruito nel 2° secolo ma è stato scoperto solo nel 1972. Oggi ha subito un restauro molto importante e adesso ospita soprattutto spettacoli e concerti. Potete entrare dentro il teatro pagando il biglietto e sedervi sulle gradinate. Altrimenti potete semplicemente godervi la vista da fuori. Davanti c’è un bar all’aperto, direi che la vista è davvero sensazionale.
Il diametro esterno del teatro è di 82 metri. Al suo interno sono stati fatti vari spettacoli onorari. Si è tenuta qui per esempio l’Olimpiade Internazionale di Informatica. Ospita circa 7000 persone.

Plovdiv citta vecchia bulgaria

Dove dormire a Plovdiv

Con poche decine di euro potete dormire in un albergo lussuoso nel centro della città. La Bulgaria è per noi turisti sempre molto economica rispetto a tanti altri stati. Cercate comunque di pernottare nella zona centrale così da potervi muovere liberamente per il centro e avere ogni cosa a portata di mano. Anche arrivare a Plovdiv è piuttosto economico. Ha un piccolo aeroporto che vi consente di arrivare in poco tempo e spendendo poco. Se invece vi trovate nella capitale Sofia potete raggiungere Plovdiv in treno in circa due ore.

I Tour consigliati a Plovdiv

Lascia un commento