Parigi: cosa vedere e cosa fare nella città dell’amore

Parigi è la città più visitata del mondo. Pensate che ogni anno la raggiungono 28 milioni di turisti. Conosciuta da tutti come la città dell’amore, ma cosa ha davvero da offrirci la bella capitale della Francia? Vediamo quali sono i posti da vedere in Francia, cosa mangiare, quando andare e come spostarsi.

Parigi

Cosa vedere a Parigi

Montmartre a Parigi

Partiamo da lui, Montmartre. Il quartiere di Parigi che è passato dalla nomea di quartiere maledetto (si parla pur sempre del 1800) a quartiere alla moda. E’ talmente grande che praticamente è una città. Un turista che va a Parigi non può evitare di vedere questo quartiere un tempo abitato da grandissimi artisti e oggi da disegnatori di caricature. Ma visto che ci siete, scoprite cosa vedere a Montmartre.

C’è la Basilica del Sacro Cuore, chiamata così perché si dice che qui viene custodito il Cuore di Gesù. Poco distante dalla chiesa trovate vari negozi di souvenir, atelier di artisti e chiaramente ristoranti. Qui trovate anche Pigalle, il quartiere a luci rosse, dove ci sono sexy shop e prostitute. E’ considerata una vera e propria trappola per turisti per questo motivo è bene evitare di girare qui in ora tarda.

Moulin Rouge

Moulin Rouge si trova in questo quartiere e sicuramente se volete scoprire a fondo Parigi vorrete vederlo. E’ il famoso cabaret dove un tempo nacque il cancan un trasgressivo ballo ormai diventano comune ma prima non era così. Ancora oggi al Moulin Rouge potete assistere alle donne vestite con piume e lustrini che intrattengono con balli e spettacoli.

Museo D’Orsay a Parigi

Il Museo D’Orsay lo trovate proprio nel cuore di Parigi, lungo la Senna. Nasce nella vecchia stazione d’Orsay, della quale oggi è possibile intravedere solo lo scheletro perché tutto il museo è stato reso assolutamente moderno. Le opere d’arte sono bellissime, tra Van Gogh, Monet e Gauguin.

Il louvre

Se parliamo di musei di Parigi non possiamo dimenticare Il Louvre, il famoso museo francese che ha l’onore di ospitare La Gioconda, sempre presa d’assalto dai turisti per scattare le fotografie. Sono centinaia i capolavori che potete ammirare ma è impossibile farlo in un giorno. Se la vostra visita a Parigi dura abbastanza, potete pensare di visitarlo in più volte e magari scegliere in anticipo quali sono le opere che desiderate vedere. Potete entrare gratis la prima domenica di ogni mese, gli altri giorni costa 9 euro. E’ chiuso il martedì ed è aperto gli altri giorni dalle 9 alle 18. Il mercoledì e il venerdì resta aperto fino alle 22.

Torre Eiffel

Torre Eiffel

Come si fa a non parlare del simbolo di Parigi? Per lungo tempo è stata odiata, oggi finalmente apprezzata. Questa torre in ferro costruita con 18.038 prezzi di metallo fu costruita nel 1889 e dopo due anni doveva essere rimossa. Come possiamo constatare noi stessi le cose sono andate diversamente. Attualmente sono 6 milioni i visitatori che ogni anno si recano qui per visitarla ed è considerata il monumento più frequentato di tutto il mondo.

Cattedrale di Notre-Dame a Parigi

La Cattedrale di Notre-Dame de Parigi si trova proprio davanti al Punto Zero, quella stella di bronzo dalla quale parte il calcolo delle distanze di tutte le strade in Francia. Ha vissuto alti e bassi durante la sua storia ma oggi ha riottenuto il suo grande prestigio ed è qui che vi sono alcune reliquie tra le più importanti, tra cui la corona di spine di Gesù. E’ aperta tutti i giorni a ingresso gratuito.

La Reggia di Versailles

Sfarzosa, bellissima e grande, immensamente grande. Fu Luigi XIV a desiderarla fortemente ed effettivamente oggi è vista come il simbolo della potenza di questo Re che governò per la bellezza di 72 anni.

Vedi anche l’articolo su Versailles.

I nostri consigli

Cosa mangiare a Parigi

Cibo francese

Parigi e più in generale la Francia sono rinomate per i loro menù e i cibi francesi. Il piatto principale della cucina francese è la zuppa di cipolla. Tipici della cucina francese i piatti a base di lumache, la tarte tatin, la famosa torta di mela caramellata rovesciata. Oppure la Ratatouille, piatto a base di verdure miste stufate.

Da assaggiare poi il boeuf bourguignon, lo stufato di carne di manzo  rosolato nel grasso suino e cotto nel vino rosso, erbe aromatiche e pancetta. Viene servito con le verdure stufate e le carote. Infine vi suggerisco di provare le galette bretonne, fatte di crepe di farina di grano saraceno e farcite con prosciutto cotto, groviera e uovo.

A Parigi sicuramente potete godervi anche vini rossi di ottima qualità, non che da noi in Italia manchi il buon vino ma siete in vacanza e potete concedervi lo sfizio di qualche vino pregiato!

Curiosità per viaggiare meglio a Parigi

Il clima di Parigi non è male, però non si può dire che è molto coerente. Si trova infatti a metà strada tra un clima oceanico e un clima continentale. L’inverno può essere mite ma piovoso oppure rigido e nevoso. Quando soffiano i venti dall’Est o dal Polo Nord le temperature possono arrivare anche a -10°C. In genere comunque le temperature restano sopra lo zero. L’estate può essere particolarmente calda oppure fresca. Se decidete di partire in agosto le temperature medie sono tra i 14 e i 23°C.

Il modo più comodo e pratico per arrivare a Parigi è con l’aereo. La capitale francese possiede due aeroporti principali. C’è l’Aeroporto Charles De Gaulle e l’Aeroporto di Orly, il primo a circa 30 minuti dal centro città, il secondo a 20 minuti dal centro. Esiste anche un terzo aeroporto più piccolo molto usato dalle compagnie low cost, a circa 1 ora e 20 di macchina dal centro. Parigi possiede in realtà altri aeroporto, uno destinato soprattutto al cargo e uno ai jet privati. Una volta a Parigi potete muovervi tranquillamente usando i treni che sono altamente efficienti. Stessa cosa vale per le 14 linee di metro  e i vari autobus.

Lascia un commento

Name and email are required. Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.