Monaco di Baviera e l’Oktoberfest, cosa vedere nella capitale della Baviera in Germania

Monaco di Baviera

Monaco di Baviera – Foto CC BY SA di Chris 73

Monaco di Baviera è una città della Germania e capitale della Baviera. E’ la terza città più popolosa di tutta la Germania. Monaco di Baviera è ricordata non solo per ospitare le residenze reali ma anche per i suoi incredibili parchi e per la ricca tradizione architettonica e artistica che ancora oggi lascia trasudare da ogni strada cittadina.

Il clima continentale di Monaco di Baviera viene influenzato molto dalla presenza delle Alpi. Chi vi abita è abituato ad assistere a violenti scrosci d’acqua, specialmente in estate. Questo però può  cogliere alla sprovvista numerosi turisti che durante la bella stagione non si aspettano un clima simile. Luglio e agosto le temperature sono elevate, possono arrivare anche a 35°C. Se amate il caldo perciò questo è il periodo adatto.

A Monaco di Baviera non c’è il mare però come luogo di balneazione c’è il fiume Isar che attraversa la città. Il punto adatto è nel parco-spiaggia di Flaucher, in una zona periferica. Qui il fiume si dirama ed è possibile fare il bagno.

Se invece il vostro periodo ideale per andare in vacanza è quando nevica, sappiate allora che la neve cade frequentemente tra novembre e aprile. Le temperature a gennaio vanno dai 2°C a -4°C.

Nonostante la sua popolazione di 1,5 milioni, Monaco di Baviera (Munich) si sente piccola ed in effetti la sembra. L’eleganza di questa piccola-grande città, o meglio, la sua “misura d’uomo”, è data dal fatto che qui abbondano le zone pedonali, quelle dedicate alle biciclette, inoltre l’assenza di grattacieli e di edifici alti rende Monaco di Baviera incredibilmente fascinosa.

I turisti di tutte le età amano Monaco. Qui, nella capitale della birra d’Europa, sono tantissime le cose da fare e da vedere:, le piazze, la cultura bavarese, il centro storico, i campanili medioevali, le facciate neo-gotiche, gli edifici neoclassici.

Passeggiare tra le sue vie è quasi magico.

Tra i tantissimi luoghi che questa città offre, Monaco di Baviera si può sperimentare al Viktualienmarkt, uno dei preferiti tra i locali per prodotti freschi e un servizio cordiale.

A pochi isolati di distanza, una notevole nuova sinagoga di Monaco è off-limits per il pubblico, ma vale la pena dare un’occhiata al suo esterno: le sue pietre inferiori sono in travertino, come famoso Muro del Pianto di Gerusalemme. Dato che la Germania ha accettato esuli religiosi provenienti dall’ex Unione Sovietica, la popolazione ebraica di oggi a Monaco di Baviera ha finalmente raggiunto i livelli pre-nazisti.

Ovunque si cammina, si possono vedere le cupole gemelle della Frauenkirche, chiesa simbolo della città. Si dice che queste cupole predano ispirazione dalla Cupola della Roccia a Gerusalemme. Anche se gran parte della chiesa è stata distrutta durante la seconda guerra mondiale, le torri sono sopravvissute, e il resto è stato magnificamente restaurato.

Passeggiando per Monaco di Baviera si comprende perché questa città è considerata una delle città più vivibili della Germania: sicura, pulita, colta, una città universitaria, costruita a misura d’uomo, e vicina alle bellezze della natura. Anche se è la capitale della Baviera e una delle principali metropoli, è proprio vero: l’atmosfera di Monaco è da piccolo centro. Ma questa apparente quiete inganna: qui a Monaco il divertimento non manca, anzi abbonda, soprattutto in Ottobre.

Infatti Monaco di Baviera è anche nota per l’Oktoberfest un evento che vede circa 6.000 festaioli assetati che durante il mese autunnale celebrano la bevanda più amata del mondo.

Per il divertimento tradizionale bavarese, in effetti non c’è niente è meglio di una buona birreria in vecchio stile. Monaco di Baviera è la capitale della birra della Germania, ed i locali dedicati alla birra offrono anche cibo a buon mercato, divertimento e musica.

Cosa vedere a Monaco di Baviera

Da molti definita l’altra capitale della Germania, Monaco ha tanto da offrire. Qui ciò che non vi mancherà di bere è la birra, tant’è che vi si svolge la più famosa festa della birra al mondo, la Oktoberfest.

Oktoberfest

Oktoberfest

Oktoberfest – Foto CC BY SA di Michael chlistalla

Partiamo proprio da lui, l’oktoberfest. E’ una manifestazione che raccoglie ogni anno quasi sei milioni di persone, sparse sotto i tendoni appositamente allestiti nei giardini. Qui vengono serviti litri di birra bavarese. I festeggiamenti poi non sono certo brevi, durano la bellezza di 16 giorni. L’apertura della festa viene fatta dal sindaco che con delle martellate inserisce il rubinetto nella botte che viene scelta per l’inaugurazione della gesta di quell’anno. La storia dell’oktoberfest è interessante. Fu organizzata per la prima volta per il matrimonio del principe Ludwing I di Baviera. Era l’anno 1810 e la festa durò dal 12 al 17 ottobre. E’ piaciuta talmente tanto che ogni anno da quel giorno, la ripetono.

L’Oktoberfest dura poco più di due settimane, parte dal terzo Sabato di settembre e solitamente termina la prima Domenica di ottobre (ma mai prima del 3 ottobre – il giorno in cui la Germania festeggia la suo riunificazione).

Ogni notte, si riempiono otto enormi tendoni dedicati alla birra con circa 6.000 persone ciascuno. Un milione di litri di birra e bue arrosto sono i must dell’evento. Per i fanatici della birra, c’è anche il Museo Oktoberfest nel centro della città, che spiega la storia della birra e le origini della celebrazione dell’Oktoberfest.

Altro posto da visitare è la fiera Theresienwiese (a sud della stazione ferroviaria principale), conosciuta come la “Wies’n”: una frenesia di giostre, balli, file di tavoli da pic-nic, tonnellate di birra, salatini, e wurstel in un calderone ribollente di divertimento. Durante la fiera, le attività della città fungono anche meglio rispetto al normale. E ‘un buon momento per fare un giro turistico.

Se non siete in visita a Monaco durate questi periodi non temete perché Monaco si può fare festa in qualunque periodo dell’anno, basta andare in una birreria!

Englischer Garten

Englischer Garten Monaco di Baviera

Foto di Ludmiła Pilecka – Own work, CC BY-SA 3.0 – Link alla foto: clicca qui

Tra i tanti giardini bavaresi spicca lui, Englischer Garten. E’ un bellissimo giardino verde lungo ben 4 chilometri. E’ uno dei parchi più grandi del mondo. Inizialmente era destinato esclusivamente ai militari ma passano poco più di due decenni dalla sua nascita perché le porte si aprissero anche ai civili. Fu lui a diventare primo tra i parchi della Germania a uso pubblico.

In questo parco in estate potete andare a prendere il sole o nuotare. Addirittura i salti dei ruscelli vengono sfruttati dai giovani per poter fare surf. Un aspetto caratteristico è che vicino all’ingresso c’è una zona completamente riservata ai nudisti! Se volete andare, lo trovate aperto ogni giorno dalle 7 alle 19.

Deutsches Museum

Deutsches Museum Monaco di Baviera

Foto di Max-k muc – Own work, CC BY-SA 2.0 DE – Link alla foto: clicca qui

Il Deutsches Museum è il più grande museo di tecnologia e scienza di tutto il mondo. Pensate che sono 28.000 gli oggetti che sono stati esposti. La costruzione è stata voluta da Von Miller, l’uomo che creò la prima linea ferroviaria ad alta tensione e collegava la città di Monaco di Baviera a Miesbach.

Ciò che rende tanto caratteristico questo posto è anche il suo essere costruito su di una piccola isola oggi conosciuta come Museumsinsel, cioè isola di museo.

Al suo interno potete ammirare i primi modelli delle invenzioni che oggi diamo per scontate perché fanno parte della nostra realtà. Il costo del biglietto è di 17€. Ridotto invece costa 8,50€ e possono accedervi chi ha meno di 16 anni.

Frauenkirche

Frauenkirche Monaco di Baviera

Frauenkirche è la Cattedrale di Nostra Signora ed è la quarta cosa che vi consiglio di vedere in questa bellissima città tedesca. La Cattedrale si trova in una posizione dominante rispetto alla città. Le due colonne che affiancano la facciata sono alte ben 99 metri. Le cupole delle colonne sono in ottone e ricordano vagamente la forma di due cipolle.

Fu costruita tra il 1468 e il 1488 sui resti di una basilica romana. Lo stile scelto fu il gotico. Con la Seconda Guerra Mondiale la Cattedrale di Monaco di Baviera fu seriamente danneggiata e i lavori per restaurarla finirono sono nel 1994. Oggi è tornata a essere splendente come un tempo.

Vive un’interessante leggenda su questa chiesa. Al suo interno infatti, su un’unica mattonella, è impressa l’impronta di un piede. E’ conosciuta come L’impronta del Diavolo. Si dice che il Diavolo fu ingannato da due costruttori che gli dissero che la chiesa sarebbe stata senza finestre e. se guardiamo dal punto in cui si trova l’orma, le finestre vengono effettivamente coperte dalle colonne.

Potete visitare la cattedrale tutti i giorni dalle 7 alle 19. Il venerdì chiude alle 18. Potete arrivarci grazie alla metro.

Cosa mangiare a Monaco di Baviera

A Monaco di Baviera la gastronomia vede come ingrediente al centro la carne, quasi sempre accompagnata dalle patate arrosto, meno frequentemente fritte. Il piatto tipico è il Wurstel e non assomiglia poi molto a quello che mangiamo noi in Italia. Li sono di ottima qualità e ne esistono di tantissimi tipi differenti. I più famosi sono i Weisswurst, wurstel bianchi serviti bolliti. Non vi sorprendete se vi vengono proposti anche a colazione, i bavaresi li mangiano durante il pasto più importante della giornata! Se lo preferite grigliato allora c’è il bratwurst.

L’anatra arrosto è un altro piatto tipico da provare. Viene sempre accompagnata da vari contorni. E’ una carne molto tenera e succulenta, cotta con la pelle che invece resta croccante.

Un altro piatto che dovete provare è l’arrosto di maiale. Lo potete mangiare praticamente ovunque e il prezzo è abbordabile. La carne è cotta al forno e viene poi servita a fettine con il sugo di cottura come condimento.

Lascia un commento