Malaga, visitare la città andalusa d’estate

Mangiare sardine appena pescate dal mare è uno dei semplici, ma grandi, piaceri della vita, e Malaga è il posto ideale per farlo. In particolare per farlo dopo una mattinata trascorsa al museo di Picasso o dopo un pomeriggio tra chiese barocche e sole. Malaga, questa città andalusa, è particolarmente vivace durante la Fiera di Malaga, a metà agosto, ma è comunque un luogo perfetto sempre, tutto l’anno. Certo, se si amano le spiagge l’estate è la stagione migliore.

malaga

Una città caratterizzata da boutique eleganti, da bar e caffè moderni che si trovano fianco a fianco alle tradizionali taverne nelle stradine tortuose, nel cuore della città. Il lungomare è pieno di bar, ristoranti e negozi. Malaga è davvero un posto per rilassarsi e godersi la tipica atmosfera mediterranea.

Malaga non è stracolma di monumenti, ma c’è comunque molto per tenere occupati gli amanti della cultura per un paio di giorni. In pieno centro, ci si imbatte in resti fenici e romani, vestigia del patrimonio moresco della città, in chiese barocche opulente e in splendide forme di arte e di architettura contemporanea.

malaga

E poi c’è il Museo di Picasso che contiene opere che vanno dalla fine del 19 ° secolo fino alla sua morte nel 1973. Situato presso il Palacio de Buenavista, nel cuore del centro storico, il museo è a pochi minuti di distanza dalla casa in cui Picasso è nato in Plaza de la Merced (aperta al pubblico come museo). Di solito è in esecuzione almeno una mostra temporanea

La Cattedrale si trova invece nei pressi della moschea principale di Malaga. Uno stile gotico, rinascimentale ed elementi architettonici barocchi riflettono il suo lungo periodo di costruzione. All’interno, di può dare un’occhiata agli stalli del coro intagliati ed i due organi del 18 ° secolo, alla scultura di Pedro de Mena ed al dipinto di Alonso Cano.

Il turista può visitare Alcazaba che si trova a picco sul mare. Si tratta di una una fortezza costruita nel 11 ° secolo dai governanti arabi di Malaga, che serviva anche come palazzo. All’interno vi è un museo archeologico dove sono esposti mosaici romani e ceramiche moresche. Parti della struttura ricordano l’Alhambra di Granada.

Al di sopra della Alcazaba si trova il castello di Gibralfaro, costruito nel 14 ° secolo per proteggere la fortezza. All’interno c’è un’area espositiva che ritraccia la sua storia. La caffetteria all’aperto è un luogo ideale per godere della vista panoramica.
Anfiteatro Romano
Ai piedi della collina Alcazaba si trova un anfiteatro romano, scoperto per caso nel 1951.

malaga

Carmen Thyssen Málaga Museo si trova al Palacio de Villalón nel centro della città, ed espone le collezioni della vedova del barone Hans Heinrich Thyssen-Bornemisza. La maggior parte delle opere esposte sono del 19 ° secolo, con l’accento sull’ arte andalusa. Gli artisti includono Zurbarán, Sorolla e Romero de Torres.

CAC Contemporary Art Centre è il museo d’Arte Contemporanea di Malaga, un luogo che si è guadagnato una reputazione a livello internazionale per la qualità delle sue mostre. Artisti spagnoli della collezione permanente includono Miquel Barceló, José María Sicilia e Juan Muñoz, mentre nomi internazionali includono Louise Bourgeois, Frank Stella e Tony Cragg. Di solito ci sono almeno due mostre temporanee in esecuzione. Buon negozio e caffetteria.

Il Giardino botanico La Concepción è reputato uno dei migliori giardini botanici d’Europa, La Concepción è un paradiso tropicale che unisce giardini con una lussureggiante foresta verde. Creato a metà del 19 ° secolo da una coppia aristocratica, Jorge Loring Oyarzábal e sua moglie inglese Amalia Heredia Livermore, ha dei meravigliosi giardini riportati al loro antico splendore dal Comune di Malaga. Il percorso di base dura circa un’ora e mezza, ma si potrebbe passare tutto il giorno lì tanto è bello.

malaga

Altro interessante luogo è il Cimitero di San Giorgio, costruito nel 19 ° secolo per fornire un luogo di sepoltura per gli stranieri che sono morti a Malaga. Passeggiare per i giardini in stile romantico è un modo suggestivo per conoscere la storia e i legami con la Gran Bretagna di Malaga.

Molto bello anche il Museo dell’Automobile che si trova nella spettacolare cornice di una vecchia fabbrica di tabacco. Ci sono più di 80 veicoli, risalenti alla fine del 19 ° secolo fino ai giorni nostri.

E poi il Museo del Vino che rispecchia la cultura del vino di Malaga che risale a migliaia di anni

Se si opta per un viaggio a Malaga si possono scoprire anche i bellissimi dintorni come Granada e Antequera

Scegliere di visitare Malaga nel mese di Luglio significa scoprire questa terra nel suo massimo splendore e anche avere la possibilità di partecipare alla mostra “Julio Romero de Torres, Tra mito e tradizione” che dura fino all’8 settembre
La mostra comprende circa 30 opere chiave di Romero de Torres (1874-1930), uno dei più importanti pittori spagnoli del 20esimo secolo, che è rinomato per i suoi dipinti simbolisti di donne andaluse, e comprende le Muse zingara, dipinto nel 1908.

malaga

Fino al 29 settembre si può visitare anche “Dennis Hopper. On the Road” una mostra di suggestive fotografie in bianco e nero di Hopper.

Dal 4 giugno al 6 Ottobre c’è il programma che celebra il 10 ° anniversario dell’apertura del museo, la mostra ripercorre lo sviluppo artistico di Picasso attraverso dipinti di membri della sua famiglia allargata e comprende opere provenienti da collezioni private e da altri musei.

Il 16 luglio c’è la suggestiva processione Virgen del Carmen, che celebra la venerazione della Madonna del Carmen, patrono dei pescatori. Si celebra con sfilate per le strade e verso il mare, dove si trova su una barca decorata con fiori, che poi naviga al largo di fronte alla baia, accompagnata da decine di altri imbarcazioni a vela.

Un commento su “Malaga, visitare la città andalusa d’estate

Lascia un commento

Name and email are required. Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.