Isole Lofoten

Cosa vedere nelle Isole Lofoten in Norvegia

La Norvegia vanta un numero incredibile di isole. Tra queste troviamo le isole Lofoten e si trovano a nord-est tra Nordland e Troms. Sono cinque le isole più grandi (Austvågøy, Gimsøya, Vestvågøy,  Flakstadøya, Moskenesøya) e tutto l’arcipelago insieme costituisce un distretto tradizionale.

Parte della bellezza di questo arcipelago norvegese è dato dalle caratteristiche montagne che cadono a strapiombo sul mare. Molto caratteristico anche il fatto che le varie isole sono messe in comunicazione tra di loro grazie a tunnel e ponti stradali.

Il periodo migliore per andare è in estate che, grazie alla corrente del Golfo, raggiunge temperature buone sui 22 o 23°C. Questo nonostante la loro vicinanza al circolo polare artico, a soli 200 km di distanza.

Cosa vedere alle Isole Lofoten

Aurore boreali

Partiamo dalle aurore boreali. Qui potete assistere a questo favoloso fenomeno grazie alla particolare latitudine in cui si trova l’arcipelago. D’inverno potete sciare mentre assistite al fenomeno. Anche il sole di mezzanotte è un fenomeno che caratterizza le estati nelle Isole Lofoten.

Aquile di mare

Nelle Isole di Lofoten andateci con la macchina fotografica e il binocolo perché è qui che potete avvistare anche le aquile di mare. Per vederle dovete andare nei luoghi più isolati dell’arcipelago, è soprattutto li che vivono. Comunque niente paura, se è il vostro desiderio vederle ma non sapete da che parte guardare, ci sono diverse agenzie locali che organizzano escursioni in mare aperto per chi vuole vederle. Già che ci siete avrete la possibilità di vedere le pulcinelle di mare e anche i marangoni dal ciuffo.

Il rorbu

rorbu isole lofoten

In queste isole trovate qualcosa di molto particolare. Il rorbu, cioè le abitazioni usate dai pescatori norvegesi che vivono nelle Lofoten. E’ costruita in legno ed è rossa, sempre. Alcune volte vengono costruite a ridosso della costa su di un piano roccioso. Oggi i rorbu non sono solo da guardare ma anche da viverci, sono stati trasformati in accoglienti alloggi turistici.

Vaeroy

Il suggerimento poi è di andare a vedere Vaeroy, una delle isole più belle dell’arcipelago. Il bello di quest’isola è che non esiste l’inverno come nel resto della Norvegia. Nonostante la sua grande vicinanza con il Circolo Polare Articolo. Li le temperature non scendono mai sotto lo zero! Questo accade grazie alla Corrente del Golfo. Lo stesso discorso in realtà vale per tutte quante le isole Lofoten e questo rappresenta uno degli aspetti climatici più interessanti al mondo.

Visitate Reine

Reine è una città che sembra costruita interamente con il Lego. E’ un villaggio di pescatori sopra il circolo polare articolo e per quasi tre secoli è stato un importante centro per il commercio regionale.

Non sono pochi quelli che lo hanno definito il villaggio più bello di tutta la Norvegia. Questo piccolo borgo di pescatori si trova tra i fiordi norvegesi. Si trova nella contea di Nordland e nel comune di Moskenes. Oggi conta circa 300 abitanti e a sostenerli non è più solo il commercio di baccalà, come accadeva un tempo, ma il turismo che ogni anno si fa sempre più copioso. Ciò che attira tantissime persone è la sua incredibile bellezza. I monti sono meravigliosi e non sono pochi gli appassionati di arrampicate che decidono di darsi all’avventura.

Quando arrivate in questo borgo potete decidere come passare meglio il vostro tempo e, credetemi, è piccolo ma davvero annoiarsi è difficile. Potete infatti dedicarvi alle escursioni oppure praticare kayaking.

In estate potete prendere il traghetto che vi porta alla spiaggia di Bunes, la quale è tra due pilatri rocciosi alti settanta metri.

Trekking

Alle isole Lofoten potete anche praticare il trekking oppure se preferite, seguire i vari percorsi in bicicletta. Ogni periodo dell’anno è buono per praticare queste attività. Esistono percorsi interessanti e adatti per tutti. Sia che siate esperti di escursionismo sia alle prime armi, nei vari punti d’informazione turistica potete farvi consigliare le mete migliori per voi.

Museo dello stoccafisso

Un Paese dove i piatti principali sono tutti a base di pesce non poteva certo mancare un museo dello stoccafisso. In realtà potete trovare numerose prove di come la pesca si è evoluta in Norvegia, non solo dello stoccafisso.

Si trova in un paese dell’isola di Moskenes ma ciò che rende famoso questo posto non è certo la presenza del museo, nonostante è molto interessante per gli appassionati. Ciò che rende unico questo paese è il suo nome, definito il più corto del mondo. Si chiama Å. E’ abitato da sole 150 persone ma è uno dei posti più belli dove si incrociano paesaggi di unica bellezza.

Lofotr Viking Museum

lofoten museo vichingo

Foto di Jorge Andrade – Own work, CC BY 2.0 – Link alla foto: clicca qui

Questo museo non potete perdervelo se anche voi siete degli appassionati della storia dei vichinghi. All’interno del museo trovate tanti resti archeologici di un vecchio paese vichingo. Potete trovarlo nel’isola di Vestvågøya.

Un tuffo nelle acque norvegesi

Quando vi trovate sulle Isole Lofoten potete anche fare un bagno gelido. Non per forza in inverno. Anche perché l’acqua del mare è fredda sempre in Norvegia. Magari resistete solo pochi secondi o minuti ma dopo, potrete dire di avere un rigeneramento davvero rapido! D’inverno la notte l’acqua arriva a 3.5°C.

Come si arriva alle isole Lofoten?

Alle isole Lofoten potete arrivare in molti modi. Potete prendere l’aereo oppure gli elicotteri. Altrimenti potete raggiungere le isole in automobile grazie a un sistema di ponti assolutamente efficiente. Esistono quattro linee di autobus che portano alle isole, una per Narvik, Bodo, Harstad e Svolvaer. Infine tutti i giorni partono i battelli di linea, collegano le isole alle città principali e le isole tra di loro.

Cosa mangiare alle isole Lofoten

Inutile dirlo, il piatto forte è lo stoccafisso, accompagnato da tutti gli altri pesci che è possibile pescare dalle sue acque. Si per esempio al filetto di salmone oppure allo skrei, cioè il merluzzo artico. Il pesce può essere offerto così al naturale oppure essiccato o affumicato. Tra le carni più consumate ci sono quelle di alce, di renna e di agnello.

I Tour consigliati alle Isole Lofoten

Lascia un commento