Cosa vedere a Maastricht, nel meridione dei Paesi Bassi

Maastricht è una città dei Paesi Bassi e si trova in Provincia di Limburgo. Ad attraversarla il fiume Mosa, il quale ha una lunghezza di ben 960 km. Nasce in Francia, attraversa Belgio e Paesi Bassi per arrivare poi a sfociare nel mare del Nord. Se avete deciso di viaggiare verso Maastricht sappiate che a soli 10 km c’è l’aeroporto ed è collegata con voli di linea a varie città Europee, tra cui Bari, Trapani e Pisa.

Se state invece valutando qual è la stagione migliore per partire, dipende molto da voi. Sappiate comunque che Come tutti i Paesi Bassi, anche Maastricht condivide l’alto tasso di pioggia. Piove con una media di 15 giorni al mese e le temperature massime medie in estate raggiungono i 22 gradi. L’inverno fa freddo e la temperatura media massima è di 5 gradi a gennaio. Perciò probabilmente il periodo migliore per organizzare una vacanza va da maggio a settembre.

Se state pensando a quanto tempo dedicare a questa città, dovete essere voi a valutare. Se potete fare una vacanza abbastanza lunga vi suggerisco di frazionarla e vedere più posti, dedicando magari ad Maastricht 2 o 3 giorni soltanto. Da Amsterdam è lontana circa 200 km ma comunque prendendo un treno diretto in 2 ore e mezza all’incirca ci arrivate.

Confina però con il Belgio perciò niente vi vieta di suddividere la vacanza tra Belgio e Olanda. Siete anzi molto vicini a Bruxelles, circa 125 km. Equivale a quasi 1 ora e mezzo di treno.

Maastricht Olanda Fiume

Cosa vedere a Maastricht

Maastricht non è la classica meta turistica. Quando si pensa ai Paesi Bassi la prima parola che ci viene in mente è Amsterdam. Maastricht invece resta sempre un po’ nell’ombra. Eppure è una cittadina tipica di questo Stato e non solo, i più attenti forse lo ricorderanno, è a lei che il Trattato di Maastricht è legato. Quel famoso trattato che nel 1992 pose le basi dell’attuale Unione Europea. Furono stabiliti quei parametri economici e politici che avrebbero permesso ai vari Stati di entrare a far parte dell’UE.

Il centro storico

Partiamo dal centro storico di Maastricht. Questa è la parte di maggior interesse se desiderate vedere l’Olanda di altri tempi. Ha delle bellissime mura medievali rimaste in piedi solo in parte ma che comunque riescono ugualmente a manifestare un grande fascino. Passeggiando tra le varie stradine vi accorgete che ci sono bar e locali un po’ ovunque, specialmente nelle piazze che da sempre sono un punto di ritrovo. Qui potete trovare anche i principali monumenti.

Basilica di Nostra Signora

Basilica Nostra Signora Maastricht

Se la guardate da fuori senza sapere cos’è, non pensereste mai che si tratta di una chiesa. Sembra infatti un castello medievale. Risale all’anno 1000. Al suo interno trovate però la vera attrazione ed è la miracolosa statua della Vergine Maria. Sembra infatti che dopo la sua invocazione sono state registrate diverse guarigioni miracolose. Nella chiesa poi ci sono vari oggetti d’arte religiosi ma anche bellissimi scrigni e argenteria. Trovate la Basilica di Nostra Signora proprio nella Piazza Onze Lieve Vrouweplein, eletta a piazza più bella di tutti i Paesi Bassi.

Basilica di San Servatius

Maastricht Basilica di San Servatius

E’ una chiesa cattolica romana che è stata dedicata a San Servazio. E’ situata abbastanza vicino alla chiesa di San Giovanni che invece è stata costruita con uno stile Gotico. La Basilica di San Servatius si trova nella principale piazza della città. Qui viene conservata la tomba di San Servazio insieme ad altre importanti reliquie. Guardando da fuori l’edificio comunque l’immagine che emana è di uno stile architettonico ibrido. Vi consiglio di visitare la stanza del tesoro, ricca appunto di tesori!

Biblioteca in Piazza Onze Lieve Vrouweplein

Biblioteca in Piazza Onze Lieve Vrouweplein Maastricht

Questa biblioteca è stata definita una delle più belle al mondo. Non tanto per i libri contenuti quanto piuttosto per la sua ubicazione decisamente fuori dal comune. E’ stata costruita in una chiesa sconsacrata gotica, del 1.200 d.C.

Mount Saint Peter

Il Monte San Pietro è un’area protetta da Natura 2000. Ha un terreno calcareo e questo permette alla collina di avere una grande varietà botanica. Pensate che nella parte settentrionale gode di un microclima idoneo per la nascita di numerose orchidee. Se vi piacciono i gufi, c’è anche una cava abbandonata dove il gufo reale eurasiatico ha trovato il suo terreno ideale. Non solo, qui viene sostenuto anche il pipistrello del Benelux. Potete visitare anche la fortezza da qui e vedere così il panorama sul fiume Mosa. Potete visitare anche il castello in rovina e passeggiare tra i pochi degli edifici agricoli rimasti.

Cosa mangiare a Maastricht

Concludiamo l’articolo con la gastronomia olandese. Non ci vuole molto a notarlo. In Olanda il piatto forte è il formaggio. Tra i più popolari c’è il Gouda, un formaggio vaccino che può essere stagionato di più o di meno e questo lo porta anche a prendere altri nomi. E’ perfetto mangiato all’interno di un Sandwich oppure con una buona birra fresca a bocconcini.

A Maastricht non perdetevi le patatine fritte, croccantissime. Potete mangiarle con qualsiasi tipo di salsa. Una buonissima vede mischiare maionese, cipolla e burro di arachidi. Sono il punto forte di un po’ tutte le città olandesi e le trovate vendute per strada, dei pub e anche nei distributori automatici.  Da provare anche un buon panino con l’aringa, qui conosciuto come broodje haring. Oltre all’aringa trovate dentro questo panino tipico olandese anche cetriolini e cipolla.

Sempre in Olanda potete trovare un piatto un po’ particolare chiamato Stamppot. Sono delle salsicce affumicate e accompagnate dalla purea di patate insieme ad altre verdure di stagione come cipolle, cavolo e carote. Durante l’aperitivo invece potete assaggiare le polpettine di carne di manzo fritte ben servite con la mostarda. Le trovate in qualsiasi pub.

Lascia un commento