Panorama Barcellona

Cosa vedere a Barcellona in 2 giorni?

Cosa vedere a Barcellona? Difficile da dire, visto che è una delle metropoli più amate di tutta Europa. La Spagna è infatti una meta che ogni anno attira a se milioni di turisti. Quest’oggi abbiamo preparato un elenco per mostrarvi alcune cose da vedere a Barcellona! Ricordiamo che la città è viva e ricca di movida, ci sono zone da frequentare e altre da evitare ma questo accade un po’ da tutte la parti, no? Voglio aggiungere inoltre che la Spagna è una delle mete più famose per il divertimento, la cucina, l’arte e non solo.

Se decidete di organizzare una vacanza in Spagna, potete cominciare proprio da Barcellona. Certo, ci sono tanti altri posti bellissimi da vedere in terra iberica, dalla Comunità Autonoma Valenciana a quella dell’Andalusia. Barcellona invece si trova nella Comunità autonoma Catalana. Qui il divertimento e l’intrattenimento non manca data la presenza di eventi culturali, musicali e non solo. Va aggiunto inoltre che attualmente già moltissimi sono gli italiani che vivono a Barcellona. Pare inoltre che questo numero sia in continuo aumento.

Cosa vedere a Barcellona

Per rispondere a questa domanda, ossia cosa vedere a Barcellona, è presente questo paragrafo dedicato. Dunque dalla Cattedrale di Barcellona passando per uno dei suoi quartieri più famosi come il Barrio Gotico, fino a provare le ricette di questa città bellissima. Vi aspetta dunque un tour incredibile perché in località simili c’è sempre tantissimo da vedere e da provare. Cominciamo, subito ecco cosa vedere a Barcellona.

1. Cattedrale di Barcellona

Cattedrale di Barcellona

Se tra voi c’è qualche appassionato di luoghi di culto, allota la Cattedrale di Barcellona può annotarla nelle cose da vedere in questa città. Bellissima, è proprio impossibile non rimanere catturati dalla sua immagine infatti. L’opera viene dedicata a San Eulalia (martire bambina e patrona della città). Anche alla Santa Croce possiamo dire che la cattedrale offre un tributo.

Al suo interno vi è presente una cripta, ancora una volta in onore di San Eulalia. L’edificio è in stile gotico, fu eretta tra il secolo XIII e il XV. Vi sono 3 navate (quella posta al centro è più grande rispetto alle altre), più decori ben curati un vero trionfo d’arte è possibile dire. Un aspetto peculiare della cattedrale è sicuramente la Fontana dell’Eden e le 13 oche bianche. Quest’ultime sono poste per simboleggiare gli anni della bambina martire nonché patrona di Barcellona, questo secondo la leggenda almeno! Ricordo che questa costruzione è un Monumento Storico dal 1929 nonché una delle prime attrazioni di Barcellona.

2. Barrio Gotico

Barcellona ha il suo Barrio Gotico! Una zona bellissima e ricca di storia. Pensate che in passato fu un quartiere dell’Antica Roma! Oggi potete spendere i vostri soldi in ogni modo se siete qui. Vi sono moltissimi ristoranti e bar oltre che pub e locali di tendenza. Non mancano neppure le librerie e i negozi dove acquistare oggetti di antiquariato. Proprio qui dove siamo adesso è presente un eccellente movida. Dunque, definiamolo pure il cuore della città di Barcellona dove tutto può succedere.

3. Quartiere Raval

Una zona dove prima le persone ci pensavano due volte a recarsi, oggi invece è unattrazione turistica di Barcellona! Dunque un po’ come il Barrio del Carmen a Valencia che nel corso del tempo ha subito un enorme rivalutazione, anche il Quartiere Raval adesso è molto consigliato.

Ma precedentemente non era affatto sicuro! Ladri e malviventi lo frequentavano assiduamente, gli abitanti se ne stavano appunto alla larga. Chiaramente oggi si respira un’altra atmosfera. Dalla buona cucina, alle botteghe dove potete comprare di tutto. I locali non mancano, compresi quelli di tendenza. Bellissimo (sempre al suo interno) il Museo di Arte Contemporanea.

4. Mercato della Boqueria

Non vedendo il mercato in questione vi perderete parte della tradizione di Barcellona. Quindi se oltre a scattare foto, desiderate provare un po’ di atmosfera locale recatevi assolutamente qui. Bello, vistoso, colorato e (cosa più importante) ben fornito! Ha una reputazione che lo precede, pensate che è il mercato più grande che potete trovare in Spagna. Dunque fate voi du conti se ne vale la pena oppure no di visitarlo? Potete trovare prezzi veramente interessanti e alimenti di ogni genere.

5. La Sagrada Familia di Barcellona

All’interno di un articolo dedicato a Barcellona, non può mancare questo monumento di importanza smisurata! Ovviamente mi riferisco a “La Sagrada Familia di Barcellona”. Chiunque ne rimane incredulo, ricorda infatti una costruzione uscita da unoo di quei film genere fantastici! Vista dall’esterno è unica, diciamo pure una delle migliori meraviglie realizzate dall’uomo.

L’opera è incompiuta, tuttavia è come se avesse qualcosa di magico da offrire ai suoi visitatori. Inutile dire che è affollata dai turisti di tutto il mondo. Ma di cosa si tratta? Semplicemente di una grande basilica cattolica. Del Paese pare che sia proprio questa costruzione ad avere il maggiore afflusso di turisti ogni anno. Ha una lunga storia alle spalle, vi basta pensare che è stata iniziata nel 1882 e non è ancora stata ultimata.

Cosa mangiare a Barcellona

Sul tema cosa mangiare a Barcellona, di sicuro vi troverete bene. Questo perché nonostante l’Italia abbia la reputazione di “cucina migliore al mondo”, anche altri Paesi non sono affatto da scartare quando si parla di cibo o tradizioni culinarie. Barcellona è infatti una città dove potete provare un po’ di tutto, quindi fare anche delle vere e proprie scoperte culinarie! In tutto il mondo si parla delle ricette spagnole. Vediamo dunque, qualcosa su questa città. Le ricette a base di mare sono incredibili, così come le varie tapas servite nei locali. Che dire della crema catalana? Ma i dolci non sono tutto, infatti come primi piatti posso ricordare il Pollo asado a la catalana (pollo arrosto a cui sono aggiunte frutta secca e spezie) oppure i Canelons (cannelloni), quest’ultimo piatto presenta 3 tipologie di carne.

Le guide consigliate per Barcellona:

Lascia un commento