Ciutadella cosa vedere

Le cose da vedere a Ciutadella sono tante, e non sarà solo la vista a essere soddisfatta, ma anche gli altri sensi, con l’odore del mare, il rumore delle onde che si infrangono sugli scogli e la sabbia sotto i piedi nudi, senza dimenticare il gusto dei cibi tipici come il pesce fresco.

Stiamo parlando di Ciutadella, nell’Isola di Minorca; si tratta dell’isola più a Nord delle Baleari che, lo ricordiamo, sono una provincia autonoma della Spagna. L’Isola di Minorca è la più selvaggia delle 4 isole principali ed è anche la meno affollata. Ciutadella si trova nella parte nord-occidentale dell’isola e ci si arriva in traghetto. In passato, fino al XVIIImo secolo, era la capitale di Minorca ma gli Inglesi che dominavano l’isola in quel periodo spostarono la capitale a Mahon.

Ciutadella_in_Menorca

Foto CC-BY di Ian Kirk

Dal punto di vista storico, ci sono delle testimonianze che risalgono addirittura al 2000 a.C, come i monumenti megalitici TAULAS, TALAYOTS e le NAVETAS; a soli 5 km da Ciutadella si può ammirare un monumento funebre: la NAVETA des TUDONS.

La dominazione araba invece durò fino al Re Alfonso III.
Ci sono ancora alcune testimonianze del passaggio degli Arabi come, per esempio il MINARETO della moschea che è stato trasformato in Torre campanara della CATTEDRALE che, su ordine del Re Alfonso III, ha sostituito la moschea nel XIVmo secolo;lo stile è gotico catalano e bisogna assolutamente visitare al suo interno la Cappella delle Anime.

Tutto il centro storico è  raccolto intorno alla PIAZZA ES BORN che è un’antica piazza d’armi; ci si arriva salendo una scalinata e al suo centro c’è un obelisco in ricordo dei caduti per mano dei Mori; tutta la parte antica può essere visitata a piedi, per esempio partendo dalla piccola Plaça de ses Palmeres, o Piazza Alfonso III, e proseguendo per i portici (ses Voltes) della Strada Joseph Maria Quadrado.
Nei pressi della Cattedrale ci sono molti palazzi signorili con stupende facciate: proprio di fronte alla Cattedrale troviamo PALAZZO OLIVES con all’interno interessanti affreschi e reperti archeologici ritrovati sul sito di Pujol; PALAZZO SALORT, PALAZZO DE VIVO in stile neo-classico e PALAZZO DEL CONTE DI SAURA del XVIImo secolo.
Il Municipio è stato costruito sull’antico alcazar arabo e, dal Mirador (Belvedere) che si trova dietro al Municipio, si può ammirare tutta la zona del porto, sotto la città.
All’ingresso del porto c’è la Torre Ottagonale del CASTELLO DI SANT NICOLAU.
Delle antiche mura restano 5 bastioni; uno di questi è il BASTIO DE SA FONT; al suo interno c’è il Museo Municipale con reperti preistorici, dell’epoca romana e della civiltà araba.

Ci sono poi diverse chiese da visitare, in più della Cattedrale: la Chiesa di SANT FRANCESC è una delle più antiche; la Chiesa del SANT CRIST è molto piccola e la ex Chiesa del ROSER ospita varie mostre; ci sono poi il convento di Santa Clara e il Chiostro del vecchio Monastero che meritano anch’essi di essere visti.

A Ciutadella, soprattutto nella stagione estiva, ci sono molte manifestazioni culturali e musicali, così come diversi festeggiamenti in onore dei Santi Patroni. La più importante di queste feste è senza nessun dubbio quella che si svolge a giugno in onore di SAN JUAN. In quell’occasione ci sono dei veri e propri tornei e corse di cavalli, tutto questo in pieno centro. D’altronde in tutta l’Isola di Minorca i cavalli sono molto amati e numerosi: ci sono diverse  scuole d’equitazione. Rivolgendosi a queste scuole d’equitazione si possono prenotare lezioni per principianti e non, e dunque partecipare alle passeggiate e escursioni nei vari percorsi dei dintorni della città; fare un giro a cavallo sui sentieri profumati o sulla spiaggia è veramente impagabile!
Un’altra manifestazione è il FESTIVAL di MUSICA d’Estate di Ciutadella; c’è anche il FESTIVAL Internazionale di JAZZ di Minorca. A proposito di Jazz, gli appassionati del genere possono ascoltare la loro musica preferita in uno dei posti più strani al mondo: si tratta di una grotta che serviva in passato a riparare le barche durante l’inverno.
La zona del porto è molto pittoresca e, dai vari locali e ristoranti con terrazza si può ammirare anche le tipiche barche dei pescatori, chiamate ILAUTS, che non sfigurano affatto nel porto vicino agli yachts dei ricchi turisti. I pescatori hanno non poca importanza, considerato che, come in tutte le isole del mondo, il pesce è l’alimento principale in quasi tutti i menù, così come i crostacei che non mancano nel mare isolano e che sono molto apprezzati dai turisti.
Sulla costa, allontanandosi di poco da Ciutadella, si incontrano graziosi piccoli paesi di pescatori che resistono ancora al turismo di massa, e dove si percepisce benissimo la cultura e il rispetto della natura.

Le SPIAGGE sono ovviamente molto importanti per una vacanza rilassante; la spiaggia di Cala Morrell si trova a soli 7 km dalla città: si tratta di una spiaggia di sabbia in mezzo alle rocce e la profondità dell’acqua è perfetta per le immersioni, visto che ci sono anche delle grotte sottomarine.
Un’altra spiaggia molto carina è quella di Algaiarens, tra le alte rocce rossastre; è molto piacevole perché non è troppo affollata.
Ci sono poi, sempre nei dintorni, la spiaggia di Son Saura, Cala en Bosc, Cala Blanca, e Cala Santandria.Tutte queste spiagge hanno ricevuto la bandiera blu.
Se,  partendo da Bastio De Sa Font, si va verso Nord-Est, si arriva a PUNTA NATI dove c’è anche un faro; da qui si gode di un panorama magnifico.

Puerto_de_Ciudadela

Foto CC-BY-SA 3.0 di J.Braun

D’altronde tutta l’Isola di Minorca, e ancor di più Ciutadella, è un susseguirsi di paesaggi stupendi, dove la natura non è stata ancora sopraffatta dalla bruttezza delle costruzioni selvagge e dove la città è ancora vivibile e offre allo sguardo del viaggiatore che la visita il suo lato migliore.

Affrettatevi dunque e partite alla scoperta di Ciutadella!

Lascia un commento

Name and email are required. Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.